domenica 10 marzo 2013

il primo amore non si scorda mai

questa frase mi frullava nella mente ieri, mentre ero a passeggio con la cucciola.

l'arrivo della pupetta ha stravolto le nostre giornate, anche lei è entrata come un fiume in piena nelle nostre vite ed è vero tutto ciò che leggevo in gravidanza: col secondo figlio ancora una volta si rompe un equilibrio, se col primo chi ne subisce è la coppia, col secondo i legami che ne risentono sono molteplici, bisognerà trovare un nuovo baricentro in 4, in particolare mamma-primo figlio, papà-primo figlio.

verissimo. il secondo figlio è di nuovo uno scossone, tutte le carte vengono rimescolate e spuntano i disagi se la situazione non viene tenuta sottocontrollo.
la cucciola, ormai quattro anni e mezzo, ha visto i suoi spazi con noi limitati all'osso nonostante avessimo fatto davvero tanta attenzione a dedicarle tempo di qualità, mi rendo conto nel tram tram quotidiano il cambiamento ovviamente c'è stato.
ma quei piccoli spazi hanno dato i risultati sperato in termini di gelosia...è innamorata di sua sorella e, tolte reazioni iniziali, la rispetta nei suoi tempi e nei suoi bisogni.

Ma ieri, ieri sentivo io qualcosa di diverso, sentivo io bisogno di quel nostro ritrovaci.
abbiamo lasciato la pupetta dalla nonna e siamo andate insieme a fare una passeggiata, sole, io e lei.
non vi so spiegare quello che provavo, ero felice, felice di ritrovare quel nostro rapporto a due. un pò come quando col primo figlio ti concedi l'uscita di coppia e senti, dopo quell'uragano che ha stravolto il rapporto nei tempi e negli spazi, l'ebbrezza di stare soli, in due, come i primi tempi insieme.
è stato così, ero euforica, felice non facevo che ripeterle "sono felice di fare questa passeggiata insieme a te!"
anche lei era felice, felice di vivere quel tempo tutto nostro, a chiacchierare girando di qua e di là.

lo dicevano che bisogna creare spazi esclusivi, e se ne ha bisogno e io ritengo ora che siano di fondamentale importanza per ricreare senza traumi un nuovo equilibrio in quattro.

17 commenti:

  1. Tra i miei due figli ci sono 15 anni di differenza, ma questa necessità, nonostante ormai il grande sia più che maggiorenne, la si sente lo stesso, fortunatamente ci sono dei giorni in cui siamo al lavoro insieme, quindi si parla un po' di più, senza essere "disturbati" da Miciomao, il nostro fantastico 5enne!!

    RispondiElimina
  2. Spero anto di riuscire fin da subito a creare queste cose...Emma avrà solo due anni quando arriverà Ciliegina e spero di riuscire a non farla soffrire...ps: ho letto il tuo post con lacrime...di commozione!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo post,spero anch'io di non trascurare Trottolina quando nascerà il piccolo.

    RispondiElimina
  4. Bellissimo post,spero anch'io di non trascurare Trottolina quando nascerà il piccolo.

    RispondiElimina
  5. il gioco lo conduce il nuovo arrivato, per quanto ci si può imporre che non li trascureremo alla fine ti rendi conto che dipende dal neonato. la mia nei primi tre-quattro mesi è stata ad altissima richiesta e trascurare la grande è stato inevitabile. iniziate se potete a preparare nonni, zii, il papà. tutti coloro che potranno sostituirvi con la grande per qualche ora della giornata facendoli stare a casa con voi (secondo me mandarli fuori a meno che non sono già abituati è peggio) e vedrete che pian piano si supera ;-)

    RispondiElimina
  6. ben detto! Anche io lo faccio qualche volta, ci provo quando posso e quando ci riesco lo assaporo con tutta me stessa... mi godo il suo profumo, il suo sorriso i suoi profondi occhioni scuri... ed è bellissimo!

    RispondiElimina
  7. I miei figli, anche se grandicelli, si contendono con le unghie e con i denti dei momenti di "mamma in esclusiva". Ogni tanto hanno bisogno di fare il figlio unico.

    RispondiElimina
  8. Spero di riuscirci anche io, un domani..
    Hai fatto bene, tieniti questi momenti preziosi!

    RispondiElimina
  9. Anch'io cerco di ritagliare spazi con il mio bimbo più grande, perchè mi manca quel rapporto che avevamo io e lui.

    RispondiElimina
  10. Io lo faccio spesso sai? Da anni, da quando sono nati.
    A turno, una volta me ne vado in giro con uno e una volta con l'altro.
    Io credo che sia molto sano, sia per loro che per noi.
    Pensa se qualcuno ci dedicasse sempre tempo condiviso con qualcun altro... Ci sentiremmo mai speciali? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai perfettamente ragione, ora la nuova arrivata è davvero piccolina e non riesco a farlo spesso ma quando sarà un pò più autonoma non perderò le occasioni ;-)

      Elimina
  11. Che nostalgia che mi ha risvegliato il tuo post......il mio nuovo cucciolo ha 8 mesi e travolta dal mix di gioia-emozione-caos che ha portato nella nostra vita raramente mi fermo a pensare a noi, alla mia pupa ed io come eravamo prima! E un pò mi manca.........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai, io prima che nascesse la seconda odiavo a fine giornata mettermi nel letto con lei per la nanna, lasciavo questo spazio al papà che la vedeva solo alla sera. ora invece vado lì, lasciando a lui la piccolina e me la coccolo all'infinito....

      Elimina
  12. Ciao ho scoperto x caso il blog e qst post mi rallegra proprio xche' la settimana scorsa ho avuto qst piacevole opportunita' con il mio "grandone" di 5 anni e sia io che lui eravamo felici di condividere seppur pochi momenti al rientro dalla palestra solo x noi due:)!!! Ciao luisa

    RispondiElimina
  13. Ciao! Piacere di conoscerti! Questo è il tuo primo post che leggo, ma mi è servito a diventare una tua fan! Sì, perchè io ho una sola bimba, ma mi chiedo spesso anch'io come sarebbe se ci fosse un fratellino o una sorellina... Penso proprio che mi sentirei come te!
    A presto

    RispondiElimina
  14. è una meraviglia ritrovarsi ... ora lo faccio anche io appena riesco ... col nostro primo ... la prima volta fu una sorpresa ... una meraviglia una giornata da ricordare per sempre
    http://mostrofemminilecasalinga.blogspot.it/2012/12/il-lusso-del-tempo-regalato.html

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.