mercoledì 13 febbraio 2013

condividere il non sonno

eccomi qui, a quasi 4 mesi della mia seconda bambina a parlare ancora una volta di notti in bianco. eh sì perchè chi legge il mio blog sa che la cucciola mi ha fatto impazzire col sonno (basta rileggersi i post della sezione mammachesonno per farsene un idea) ed evidentemente la seconda fremeva dall'avere un posto tutto suo nei post taggati "nanna".
scherzi a parte è dura davvero dura, perchè vivere con una o due ore a notte ti fa sclerare, ti distrugge, ti rende i primi mesi con un bebè invivibili, come persona, come coppia e ora anche come famiglia visto che ne paga le conseguenze anche la grande che ovviamente ha pensato bene di ricominciare a svegliarsi pure lei. Le notti sono spesso da delirio anche se diciamo che il peggio è passato.
cosa intendo per peggio? i primi due mesi le passavo con lei in braccio a cullarla fino alle 4 di mattina. fino a quell'ora la mia testa sul cuscino era un sogno....però di giorno dormiva, mi lasciava tanto spazio e mi illudevo che le colichette o l'aver scambiato il giorno con la notte fossero la causa. passato quello sarebbe passato tutto. (la cucciola all'epoca non dormiva MAI, mai una tregua in 24 ore) piano piano tra notti passate con phon acceso in bagno, radio desintonizzata accesa siamo riusciti ad uscire dalla fase critica. stanotte ad esempio la reputo una buona notte per aver dormito dall'1 alle 5 e 30 e poi fino alle 8. (eh sì per ora ambisco almeno ad un sonno frazionato in due-tre dormite da almeno 3-4 ore di seguito....perchè ci sono state notti troppe notti in cui non ho chiuso occhio nel vero senso della parola) ma ora non dorme più il giorno, gli addormentamenti sono estenuanti per poi fare pisolini di mezz'ora ppena se mi va bene. che dire non concludo più nulla, certi giorni non riesco a togliermi nemmeno il pigiama.
a differenza della cucciola questa volta sono meno esaurita. ho dei momenti di sclero, forse spesso, ma poi torno in me e vivo serenamente con le mie bambine, della cucciola invece crollai a picco ad un certo punto. questa volta forse tutto sommato ero pronta....io non ho altro modo di crescere i figli se non passando le giornate a farli dormire, a rigestire i mille risvegli, a passare da una prova ad un'altra, da un ipotetica soluzione ad un'altra. la porti in fascia, nel mei tai, la fasci, le metti il braccialetto d'ambra, la metti in culla dopo venti minuti, la metti appena addormentata aspetti il sobbalzo, provi a fare shshsh continuamente, vai da un metodo ad un altro,  da EASY e a qualche ora di Estivill.
eh sì perchè, se anche non condividi, certe notti ti trovi seduta per terra in cucina con tuo marito in crollo come te e con una bambina nel letto a cui non sai più che soluzione offrire, semplicemente perchè nè fisicamente nè psicologicamente sei più in grado di affrontare la situazione. crolli. punto.
il giorno dopo ricominci provi routine, orari, cerchi costantemente il bandolo della matassa e sai che lo troverai dovessi metterci di nuovo tre anni scoprendo che alla fine per quante ne fai decide il loro cervello quando e come (spero questa volta di uscirne prima)...e intanto mi difendo in qualche modo, fondo un gruppo su fb perchè se nella vita reale sono circondata da bimbi dormiglioni in quella virtuale dovrò trovare mamme come me. e ne ho trovate tante con le mie stesse difficoltà con cui sto condividendo prove, soluzioni, teorie o anche semplicemente le sensazioni.
e questo condividere il non sonno ci sta aiutando tutte ad essere migliori a gestire questi primi mesi così complicati.

il gruppo si chiama Mamme di Notte - gruppo di autoaiuto per sopravvivere alle nottate
se qualche mamma insonne è interessata ad esserci venite a trovarci qui

http://www.facebook.com/groups/366947723402802/

13 commenti:

  1. So cosa stai passando, il mio primo figlio non mi ha fatto fare una notte decente fino ai tre anni, quando ha iniziato la scuola materna. Io stavo impazzendo. mio marito stava sveglio fino alle 2 col bimbo, io dalle 2 in poi e alle 7 dovevamo alzarci a lavorare. La mia maternità è durata solo 3 mesi dopo il parto, poi son dovuta rientrare e lavoravo da casa...allucinante...magari ci fosse stato un gruppo come il tuo a quel tempo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condividere certe situazioni aiuta a sentirsi meno sole chissà perché i vicini hanno sempre i figli che dormono ;-)

      Elimina
  2. interessatissima, grazie ...quante notti in bianco !
    tutta la solidarietà!

    RispondiElimina
  3. Anche io ho passato lo stesso inferno: ad un certo punti mi pareva che le giirnatevsi riducessero ad addormentare pupi. Da sfinimento!! Massima solidarietà.
    Casafujiko.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto non mi sembra di fare altro :-(

      Elimina
  4. So cosa stai passando per cui tanta tanta solidarietà! io ora ne sono uscita ma è stata dura! a volte l'allattavo anche 8/10 volte per notte, praticamente non dormivo mai!

    ma ... (ti prego non lanciarmi virtualmente una scarpa) hai provato ad andare da un omeopata?

    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no ma dall'osteopata sì. proverò anche questa ;-)

      Elimina
  5. Come ti capisco.la mi piccola piangeva in continuazione,quante notti insonni.sicuramente di soluzioni te ne avranno date troppe che alla fine non ne potrai più.la mia si calmava per poco solo spogliandola completamente o saltando con lei in braccio seduta sul pallone da pilates.ma le braccia spesso cedevano e allora fascia e scale.il tutto tra una poppata e l'altra (mai completa causa coliche ovvio) per arrivare fino a 16 poppate e contare solo 2 ore di sonno.credo di aver dormito 4 ore di fila solo dopo 9 mesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora posso ritenermi già fortunata che ogni tanto 4 ore le faccio....;-)

      Elimina
  6. Noi già sappiamo che siamo sulla stessa barca alla deriva... Ho imparato poche cose in questi 3 mesi: per fortuna non sono sola!e ogni volta che credo di esserci riuscita mio figlio mi frega!

    RispondiElimina
  7. Ciao, sicuramente è dificile, ma passerà presto.Bell'idea anche il gruppo di cui parli. Se hai un pò di tempo e risci a non dormire vieni a trovarmi sul blog. C'è un premio per te.

    RispondiElimina
  8. Come ti capisco...ecco perché ho paura di fare oltre secondo bimbo.....e pensare che il mio Mattia ha due anni e ha iniziato da qualche mese a dormire

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.