venerdì 13 luglio 2012

fiori di bach per le ansie della gravidanza



La cara zia Patty torna sul mio blog, con i suoi rimedi naturali e questa volta pensa me e a tutte le donne che stanno attraversando le forti e contrastanti emozioni dei 9 mesi. Alcuni fiori possono aiutarci a stare meglio io ci provo e voi?


Come tutti i momenti particolari della nostra vita anche la gravidanza e gli stati d’animo ad essa correlati, possono trarre giovamento dai Fiori di Bach i quali possono essere utilizzati dalle future mamme (ma anche, perché no, dai futuri papà!) in totale tranquillità e sicurezza anche in una fase delicata come questa.
La donna che scopre di essere in dolce attesa prova un turbinio di emozioni differenti che passano dalla gioia all’ansia da un momento all’altro. La situazione ormonale e fisiologica di questi nove mesi sicuramente contribuisce a questi alti e bassi umorali ma, oltre questo, la psiche femminile risente indubbiamente di quello che è il nuovo compito e impegno che l’attende: diventare mamma.

Sicuramente la prima emozione, quella che si propaga per tutti i nove mesi è la paura del cambiamento, che riguarda non solo il corpo, ma tutti gli aspetti della vita di una donna. 
Il timore di non riuscire a gestire contemporaneamente il ruolo di moglie e mamma,
la paura di scatenare gelosie nel primo figlio con l’arrivo del secondo, 
l’ansia di non riuscire a lavorare e ad essere contemporaneamente una brava educatrice per il proprio figlio sono solo alcuni dei dubbi che una futura mamma si pone, spesso e volentieri accompagnati da tante risposte di mamme, sorelle, amiche che, con l’intento di dare una mano, spesso e volentieri scatenano solo maggiore confusione. 
La paura del cambiamento può essere serenamente affrontata con Walnut, la noce che con il suo guscio ci garantisce la giusta protezione dalle influenze esterne, che ci aiuta a decidere e a rispondere alle nostre domande con serenità e che, soprattutto, ci protegge da quelli che sono i disagi dovuti all’arrivo di novità nella nostra vita.

In alcune donne inoltre, la gravidanza può anche essere caratterizzata da una non accettazione del proprio corpo, dalla paura di non essere più giudicate attraenti o sufficientemente belle dal compagno ma anche da sé stesse. In questo caso si rivela perfetto Crab Apple, il fiore che aiuta ad accettare con serenità il proprio aspetto e gli inevitabili cambiamenti fisici che una gravidanza comporta.

Ma esistono stati d’animo che possono decisamente rendere meno tranquilli i nove mesi, tra questi la paura che possa accadere qualcosa di spiacevole al piccolo che si porta in grembo e la paura di non portare a termine la gravidanza. Nel primo caso è perfetto Red Chestnut, il fiore dei temperamenti ansiosi e apprensivi, di chi si preoccupa eccessivamente per il benessere degli altri; per il secondo caso invece i fiori utili possono essere due: il primo è Mimulus il fiore della paura e della mancanza di garanzie, adatto soprattutto a chi vive per la prima volta una gravidanza e si trova a dover affrontare tutte le paura ad essa connesse, dalla paura del momento del parto e del dolore che si può provare, alla paura che il bimbo possa avere problemi di salute, fino alla paura che possa accadere qualcosa di brutto anche a sé stesse.  Il secondo è Star of Bethlem, il fiore che ci aiuta a superare i traumi passati che segnano e caratterizzano comunque la nostra vita, adatto a chi, nella nuova gravidanza, rivive le paure di un aborto affrontato in passato e teme di non farcela (in questo caso può essere associato anche Elm).

Ma la gravidanza è anche stanchezza fisica, dovuta anche al pancione che col passare dei mesi tende a farsi sentire: in questo caso è utile Olive, il fiore che ci aiuta a recuperare energia e a ricaricare le batterie (perfetto anche subito dopo il parto).

Infine un altro valido aiuto per affrontare al meglio una gravidanza deriva  dall’unica miscela floreale già pronta che Bach ci ha lasciato ovvero il Rescue Remedy. Questa miscela viene solitamente utilizzata quando ci si avvicina al parto e l’ansia inizia ad aumentare, si può assumere fino a pochi istanti prima del parto o comunque fin quando se ne avverte la necessità, si tratta di una miscela di fiori che è in grado di rilassarci, di calmarci e che ci permette di affrontare con più razionalità momenti particolari della nostra vita.

Alla prossima

zia Patty


immagine presa a caso dal web





Nessun commento:

Posta un commento

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.