domenica 22 aprile 2012

chiedimi se sono felice!

ieri comunicato ai suoceri.
oggi a mio padre e mio fratello.
reazioni?....strane...le mie ovviamente.
ieri è stato specialpapi a dare la notizia: la gioia, gli auguri, le parole su com'è e le solite.
io tranquilla, ferma sulle mie solide emozioni.

oggi, io non riuscivo proprio a dirlo (come ieri tra l'altro) proprio non riesco a pronunciarmi in merito, e ci sono stati lunghi minuti di sguardi tra me e specialpapi che mandavano la pallina da un lato all'altro del tavolo da ping pong.
stavamo quasi per alzarci da tavola (e rinviare quindi ad un altro momento) quando mia mamma ci ha aiutato e ha comunicato la bella notizia.
sorrisi, auguri e io?.....ho pianto, non riuscivo a gestire le mie sensazioni...ho pianto come immaginavo che sarebbe accaduto...probabilmente perchè non ero ancora pronta, probabilmente perchè volevo fermare quell'entusiasmo per qualcosa per cui sto andando con i piedi di piombo.

e mi sono sentita in colpa, per lui/lei per questa vita che ho in grembo.
della cucciola lo annunciai con un torta da pasticceria con la gioia che usciva dai miei occhi,
lo scorso anno lo annunciai con la sorpresa di un ciuccio racchiuso nelle uova di pasqua, un pò più timorosa della prima volta ma comunque creai il momento.
questa volta mi sono letteralmente sforzata di dirlo, perchè devo dirlo (la pancia comincia a vedersi e poi sono nel quarto mese)


ma non per questo ti amo di meno, anzi ti sto custodendo con una forza incredibile, sento che stiamo percorrendo un cammino insieme, non per questo non sono felice.
"eh della cucciola la felicità era a mille, eri incontenibile" (parole di mia suocera)
questa volta è diverso, combatto con i fantasmi dell'esperienza vissuta, ma non per questo quella che provo non è felicità.
certo che sono felice, dentro di me, non lo dimostro, non riesco a guardare con gli occhi pieni di felicità gli altri, perchè delle volte la felicità fa paura, hai paura di perderla...in un pensiero, in una frase, in una sensazione.
e allora chiudi lo scrigno e la lasci li, al calduccio, come un impasto che continua a lievitare giorno dopo giorno.

piccolo/a mio/a non sto facendo finta che non ci sei, per difendermi, no! ci sei e come, è una cammino difficile, il tuo e il mio, e io sono concentrata, sto facendo in modo che tutto giunga a compimento...e ci sarà un momento quando tutta questa felicità che sto covando dentro di me esploderà e ne verremo investiti. ma il mio amore per te si manifesta così, proteggendoti.

torno a casa, triste e malinconica per il pianto che non ho saputo controllare, apro un vecchio libro a caso e trovo questa frase: Eravamo la fanteria. non avanzavamo mai più di un passo alla volta. C. Peguy

ho sorriso, so che hai capito.


27 commenti:

  1. Stiamo vivendo lo stesso momento e le stesse emozioni...auguri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e allora mi capisci perfettamente. auguri anche a te!!!

      Elimina
  2. va bene così simply.. un passo per volta!...
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. In bocca al lupo per tutto !
    Cerca di star serena ... per come e quanto puoi !
    Non posso nemmeno immaginare quante siano le paure in questo momento !
    Tieni duro. Hai il diritto di vivere questa gravidanza anche con un pizzico di spensieratezza ... appena te lo sentirai o ne avrai la forza !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io sono spensierata...se sono nell'oggi. non posso dire che sono in agitazione se non quando vado ai controlli. è quando penso oltre, quando cerco di guardare più lontano che barcollo per questo ne parlo poco o comunico poco. sono qui, ora e un passo alla volta arriveremo.

      Elimina
  4. io non ci vedo niente di male...
    esiste solo l'oggi!
    e di tutto il resto, che non siate voi, CHI SE NE FREGA

    RispondiElimina
  5. Cara Simply, è tutto comprensibile! non stai sbagliando, va bene così.
    Mi spiace che tua suocera non abbia avuto la delicatezza di tenere per se quel pensiero fuori luogo! Ma passaci sopra, tanto la conosci...
    Un abbraccio affettuoso

    RispondiElimina
  6. ti capisco, e benchè non abbia provato la tua stessa esperienza sono piena di paure. Sono alla 18 settimana e non lo dico a nessuno, se non virtualmente sul web. Non è che non lo voglio o che gli voglia meno bene della mia prima bimba..semplicemente ho paura e mi serve più tempo per elaborare la cosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie...mi sento meno sola e meno strana ;-)

      Elimina
  7. Non sei affatto strana...ogni donna vive la propria esperienza a modo proprio e in base alle esperienze precedenti. Anche io al tuo posto avrei avuto paura, e' assolutamente comprensibile (scusa...solo tua suocera non lo capisce!!!) e non devi giustificarti.
    Un passo alla volta.
    Baciuzzi.

    RispondiElimina
  8. Si procede sempre un passo alla volta!
    AUGURI!!!

    RispondiElimina
  9. cara simply, va bene così, e vedrai che il tempo volerà. Io sono felicissima per te, per voi e mi sono commossa, sono stata assente per tanto tempo e ora so di questa cosa di te, che bello!!!!! ti abbraccio fortissimo e ora vado a letto contenta! super Auguri

    RispondiElimina
  10. Non sentirti in colpa, la protezione che vuoi dargli è così tenera!Passa da me c'è qualcosa per te!bacioni!

    RispondiElimina
  11. Sono contenta che tu abbia scelto di condividere questo momento con le persone che ti amano. Vedrai che non te ne pentirai! Un abbraccione!

    RispondiElimina
  12. So esattamente come ti senti, anche io ho perduto un piccolo tra il primo e la seconda e mentre aspettavo la Principessa avevo una gran paura e emozioni e sentimenti così diversi dalla prima volta. Sono felice per te.

    RispondiElimina
  13. In bocca al lupo e non ascoltare nessuno...io ci provo ogni giorno...spesso la gente parla con leggerezza, insensibilità, nel mio caso, anche con cattiveria, per il puro gusto di ferire. Vai avanti per la tua strada, ognuno vive le proprie esperienze anche in base al proprio passato. Quest'estate probabilmente sarò giù per più tempo...ci vedremo! BACI! T.V.B.

    RispondiElimina
  14. Ti capisco tanto e ti abbraccerei se fossi lì con te. Ho vissuto una 2 gravidanza, dopo due aborti spontanei, degna di Mata Hari, tenendola nascosta a tutti, persino ai miei genitori l'ho comunicato al 6 mese, dopo la strutturale.Settembre, il mese in cui è nato il mio secondo figlio, mi sembrava lontano quanto le stelle. Un passo alla volta, primavera è arrivata: arriverà anche la felicità, di botto, e la fanteria raggiungerà la méta....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. commento a dir poco meraviglioso grazie....e oggi ho compiuto un altro piccolo passo.
      grazie ancora

      Elimina
  15. Anch'io sono incinta di 4 mesi. Tantissimi auguri!
    mammasidiventa.ilcannocchiale.it

    RispondiElimina
  16. Che bello questo post! Mi ci sono riconosciuta in pieno, ti capisco benissimo e so che lo capirà anche il tuo fagiolino.
    L'attesa è lunga ma sarete tu e lui insieme ad affrontarla. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  17. sono contenta che hai condiviso la notizia con le tue persone. Vedrai che il viaggio sarà sicuramente più leggero. Baci

    RispondiElimina
  18. Ti ho letta l'anno scorso in quel difficile periodo. E ritrovarti qui, con una nuova vita in grembo mi riempe di felicità per te!
    Tantissimi auguri, di cuore!

    RispondiElimina
  19. un grazie collettivo per tutti i vostri pensieri e il vostro sostegno. grazie!!!!

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.