martedì 28 febbraio 2012

però dormiamo abbracciati

sono tante le cose che provo in questo periodo...non riesco a scriverle...forse non ne ho bisogno o forse in questo momento sì.
ho appena messo un cd che è l'inizio della nostra storia d'amore, un cd che mi riporta indietro di quasi vent'anni...ad un cuore pazzamente innamorato (sì perchè io e mio marito stiamo insieme da 18 anni...oddio!!!)
non so cosa stia succedendo o forse lo so benissimo, ma qualcosa non va bene e ne soffro.
non va bene tra noi.
faccio fatica a capire se sono i problemi esterni ad aver contagiato ormai anche l'unica roccaforte che era ancora rimasta intatta o se è qualcosa che viene dall'interno che si è inevitabilmente rotto.
è come se delle onde selvagge abbiamo continuato a infrangersi contro gli scogli per mesi e mesi, corrodendo ogni giorno, demolendo ogni giorno quella roccia che ti sembrava indistruttibile.
forse è un abbaglio o forse è realtà sta di fatto che siamo cambiati, è inutile negarlo qualcosa non torna, siamo distanti mille miglia non ci ritroviamo, vorremmo idealmente ma non ci ritroviamo.
delle volte mi sembra di vedere la cenere di un fuoco ormai spento e mi guardo attorno cercando di capire se c'è ancora un carbone ardente da cui si può ricostruire tutto.
non lo so.
tu probabilmente non hai questa stessa valutazione delle cose, per te i nostri problemi sono altri, ed è vero.
la nostra irrealizzazione, le nostre difficoltà, il nostro scaricarci colpe a vicenda hanno innalzato un muro sul nostro amore.
non so se basta demolire quel muro per ritrovare tutto intatto....lo spero
una cosa è certa e io credo significhi qualcosa, non riusciamo a ritrovare la coppia, quella dei vecchi tempi, ma la notte quando abbandoniamo le armi dormiamo abbracciati.


il cd è Innocenti evasioni, brani di Battisti cantati da vari interpreti la cui prima canzone è stato il pretesto per scambiarsi una musicassetta e rivederci dopo il nostro primo incontro.




ah un ultima cosa l'immagine dei diddle che ho beccato ora casualmente in rete è l'immagine della prima cartolina d'amore che gli scrissi.....

21 commenti:

  1. Potrebbe solo essere un periodo "no"! Succede, dopo tanti anni insieme, che si diano per scontate molte cose, siamo incastrati in certi ruoli (sempre gli stessi!) che ci vanno stretti. PercHè non provare a prendervi un po' di tempo per parlare, per chiarirsi, per capire che si è cambiati. E deve essere così. L'importante è ritrovarsi, diversi, abbracciati ancora.
    Un abbraccione forte forte...

    RispondiElimina
  2. Come sono difficili questi momenti...lo so. L'amore invecchia un pò con noi, e come noi può invecchiare con grazia o imbruttirsi alquanto. A volte muore. Ma per fortuna, a differenza di noi umani, non sempre.
    Di tanti post che leggo sui vari mummyblogs quelli che parlano di brutti momenti coi mariti sono quelli che mi ispirano più affetto, più vicinanza. E anche più comprensione.
    Ti auguro di cuore di risolverlo presto, di trovare un modo e un momento per sentirla ancora quella cosa speciale, magari un pò invecchiata ma ancora viva e soprattutto energica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà io lo spero ma in questo momento è così difficile capire che ne è del nostro amore. grazie ;-)

      Elimina
  3. come è chiara l'immagine delle onde che giorno dopo giorno corrodono l'amore... E ti fa onore che tu riesca ad essere così lucida su una situazione così nebbiosa. Il fatto di essere consapevoli del problema è già un primo passo verso la risoluzione. Ti auguro di dormire con lui abbracciata sempre più stretta, riscoprendo che il grande amore è solo sommerso sotto tanti strati di polvere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bellissimo questo commento come l'altro che mi hai lasciato. grazie Cristiana, di cuore

      Elimina
  4. Forza su! La vita ci mette alla prova con tante difficoltà, ma non arrenderti, dalle tue parole si vede quanto pensi a quello che avete condiviso, ripensando alla vostra storia, cerca allora anche se è difficile di ritagliarvi un po' di tempo per voi due. Forse basta solo guardarsi dentro l'un l'altro per ritrovarsi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il fatto è che anche quando siamo soli noi due non riusciamo a lasciar parlare il cuore e come se ci fosse sempre altro da dire, da chiarire. alcune volte mi sembra tutto così difficile...

      Elimina
  5. E' bellissimo.. perché significa che vi amate, che avete bisogno l'una dell'altro e tutto andrà bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero anche io che significhi questo.

      Elimina
  6. ohh, sono sicura che significa moltissimo...proprio così!! state solo attraversando un momento difficile. E ce la farete
    Le onde avranno anche consumato un pò la superficie delle rocce, ma mi piace pensare che la terraferma sia ancora lì, pronta ad affrontare la furia del mare!!
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  7. non è un dettaglio dormire abbracciati, affatto, io credo che la vita con voi è un po' troppo dura e dovrebbbe ammorbidirsi per permettervi di respirare, fare arrivare ossigeno al cuore e al cervello e permetere agli occhi di vedere meglio. Le preoccupazioni, le ansie, i problemi economici dovuti alla mancanza di lavoro non sono inezie. Io ti auguro presto di risolvere i problemi, ma vedrai che indipendentemente da essi riuscicrete a buttare giù il muro e abbracciarvi anche di giorno...cercate di ricominciare da li dall'abbraccio pieno d'amore che arrendendovi vi scambiate la notte, il momento più dolce per lasciare andare i sentimenti, abbracciare chi ami è ha un posto speciale nel tuo cuore...un abbraccio anche da me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì sì hai pienamente ragione perchè questo è una dato di fatto le tensioni arrivano dall'esterno e non dall'interno della coppia. sono altri problemi che ci portano ad essere così. è come se non riuscissimo più a dividere famiglia, casa, amore, lavoro ma che tutto ricadesse sempre nella coppia con le ovvie conseguenze. un abbraccio

      Elimina
  8. Mi spiace, spero che si risolva presto. Le difficoltà della vita incidono non poco sulla coppia.

    RispondiElimina
  9. Carissima,
    a volte capita di smettere di seminare. Ci facciamo forza di quello che è stato e di quanto abbiamo costruito prima, dimenticandoci che siamo sempre in evoluzione e che l'amore va nutrito e curato, con la stessa attenzione che diamo a un bambino.
    Forse ti sei accorta adesso che è da tempo che hai/avete smesso di coltivarlo: non si cambia di colpo, ma lentamente, entrambi.
    Non credo che il punto della questione sia il non capirsi completamente: io ho abbandonato questa utopia diverso tempo fa e so che non ho scelto mio marito per questo motivo, ma per tanti altri.
    Spero possiate trovare la voglia di coltivare di nuovo e con pazienza ciò che vi unisce. Spero in particolare che TU possa ritrovare motivazione a farlo, perchè - ne sono convinta - molto, moltissimo dipende da noi (donne). Ti abbraccio e..faccio il tifo per te e la tua felicità.
    LDS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì lo so che molto dipende da noi donne, infatti c'è stato un periodo che le cose erano identiche ma io ero diversa e infatti quella che è cambiata sono proprio io. ma in questo momento non riesco ad abbattere le barriere per lasciar spazio ai sentimenti, proprio non ci riesco. un abbraccio

      Elimina
  10. Io penso che essersene resi conto, e volerci lavorare, sia già tantissimo.
    Tutti cambiamo, di giorno in giorno, hai voglia a spiegarlo ai corsi prematrimoniali "guardate che tutti cambiamo, dobbiamo essere pronti ad accogliere e seguire i cambiamenti nell'altro..." poi la vita ti marcia sopra e quel che ti sei ripromessa di seguire oggi, no magari domani, no vabbè domani ancora, eccolalà, è un cambiamento enorme.
    Si può tornare "com'eravamo"? Non credo, non è possibile, sono passati anni di vita che ci hanno resi diversi...
    Però rendersene conto, fermarsi, ragionare... è importante.
    cercare di diventare di nuovo "l'esperto mondiale dell'altro" e di far sì che l'altro diventi "l'esperto mondiale di noi stessi"
    ci si può provare.
    ci si deve provare.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un commento a dir poco meraviglioso...grazie ;-)

      Elimina
  11. Cara Simplymamma, ti consiglio la visione di un film: si chiama "Casomai", con Fabio Volo e Stefania Rocca. Speiga benissimo quante cose una coppia di oggi debba fronteggiare con poco o pochissimo aiuto e i rischi che questa cosa comporta. Il film non finisce bene, o perlomeno il finale non è troppo chiaro; ma vale la pena di vederlo, perché fa capire tante cose e aiuta a gestirle meglio. Serve a tutti, non solo a te. A me è servito di sicuro. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e allora lo vedrò sicuramente...i film sono tanto terapeutici. grazie per il consiglio.

      Elimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.