giovedì 16 febbraio 2012

paure notturne nei bambini: risolverle con un fiore



immagine presa da qui

oggi parliamo di floriterapia ovvero dell'uso dei Fiori di Bach.
Scoperti e analizzati dal medico inglese Edward Bach nel primo ventennio del ‘900 sono oggi usati con successo da milioni di persone nel mondo.
Si tratta di 38 rimedi in grado di riequilibrare le nostre emozioni: i fiori di Bach non curano le malattie ma aiutano a migliorare tutti quelli aspetti emotivi e psicologici che possono causare difficoltà nella vita quotidiana, sfruttando la semplice energia che il fiore lascia all’acqua e che poi viene trasmessa al nostro organismo creando delle vibrazioni positive che ci permettono di ristabilire l’equilibrio perso.
I rimedi di Bach non presentano controindicazioni, possono essere tranquillamente usati in tutte le fasi della nostra vita e la cara zia Patty ci darà dei consigli per utilizzarli con i nostri bambini in svariate situazioni.
la prima che abbiamo deciso di affrontare riguarda le paure notturne

Crescere vuol dire imparare, fare esperienze, esplorare il mondo…ma vuol dire anche iniziare a comprendere che non sempre si è al sicuro,  che esistono situazioni in cui ci sentiamo deboli, indifesi, in cui non sappiamo cosa fare, crescere, insomma, vuol dire anche iniziare a dover affrontare un nuovo stato emotivo: la paura. 
Le paure che possono colpire i bambini sono tante, in particolare i bambini più sensibili e timidi, e le paure notturne sono un problema che tutti i genitori prima o poi devono affrontare.
Tra le paure più comuni la paura del buio, la paura della solitudine, la paura dei mostri, delle streghe, la paura di “fare un brutto sogno”…tutte queste paure, alle quali il piccolo riesce a dare un nome, quindi le paure identificabili, possono essere risolte con l’aiuto di Mimulus, un bel fiore giallo, che è in grado di trasformare queste paure in sano coraggio e in fiducia.
Ma ci sono volte in cui il bimbo non è in grado di spiegare cosa lo spaventa, ha timore di qualcosa che non riesce ad identificare, ha la sensazione che di notte, al buio, possa accadere qualcosa…ma non sa cosa! Si tratta per esempio di bambini che spesso durante la notte si svegliano di soprassalto spaventati, in preda agli incubi, senza riuscire a ricordare il brutto sogno. O che magari sono intimoriti da tutti i rumori notturni o che vedono immagini inquietanti nel buio della stanza, o che spesso soffrono di sonnambulismo. Per tutte queste situazioni “senza nome”, che spesso fanno sì che i bambini non vogliano dormire da soli, è perfetto invece Aspen, il rimedio che piano piano sostituirà questo senso di apprensione in tranquillità interiore e calma.
Mimulus e Aspen possono essere assunti singolarmente, oppure, come spesso accade nei bambini più piccoli, può essere utile miscelarli e utilizzarli quindi entrambi, tenendo conto che nei bambini la razionalità e l’irrazionalità spesso si sovrappongono.  
Talvolta può essere necessario aggiungere o comunque tenere a portata di mano, Rock Rose, fiore utile in caso di situazioni di terrore improvviso, per esempio quando il bambino si sveglia tremante, piangendo e urlando per via dell’incubo, quindi quando il terrore e la paura si manifestano con evidenza. la somministrazione del rimedio è orale, 4 gocce, 4 volte al giorno direttamente sotto la lingua oppure diluite in una bevanda o in un succo.
un consiglio: solitamente i fiori vengono miscelati con una minima quantità di alcool, se le goccie vengono somministrate con una bevanda calda, questo evapora subito ed è come non ci fosse. comunque la percentuale è bassissima ma se preferite chiedete all'erborista o al farmacista che il rimedio sia preparato in aceto di mele. 


alla prossima
zia Patty

5 commenti:

  1. Sì, li conosco i fiori di Bach ma non li ho mai usati. Grazie comunque per avermeli ricordati perché i rimedi naturali non vengono più in mente ormai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già e invece dovrebbero essere quelli da usare maggiormente. la società purtroppo ci abitua in modo diverso ma in realtà ci sono tante soluzioni prima di ricorrere ad un medicinale. un abbraccio

      Elimina
    2. Proprio vero...purtroppo spesso ci si dimentica di quanto Madre Natura possa fare per noi!

      Elimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.