domenica 15 gennaio 2012

the secret: legge d'attrazione e l'universo che ci ascolta

grazie ad una segnalazione di una mia amica psicologa ho scoperto e visto questo bel documentario sulla Legge d'Attrazione e sulle possibilità infinite che l'Universo mette a disposizione nella nostra vita se solo lo vogliamo.
il concetto è semplicissimo le cose negative vengono attratte dai nostri pensieri negativi, le cose positive ci accadono se solo modifichiamo il nostro modo di pensare, ponendo l'attenzione non su ciò che non vogliamo ma su quello che vogliamo ottenere.
ecco, per me, tendenzialmente pessimista, e soprattutto nel mezzo di un periodo non certo dei migliori della mia vita, accogliere questa sfida e ragionare in questi termini non è semplice ma mi stuzzica, tanto.
e mentre guardavo il documentario pensavo alle grandi blogger che continuano a ripeterci questi concetti, la ricerca della nostra felicità interiore che Barbara tanto diffonde, all'ottimismo come chiave per realizzare i nostri desideri, anche in rete (perchè l'energia passa anche oltre lo schermo di un computer), alle richieste fatte all'universo da Claudia che ha un bellissimo lavoro in una scuola montessoriana, frequentata dai suoi figli, scrive libri e che da quando ha modificato il suo modo di pensare in positivo è riuscita a realizzarsi appieno. penso alla determinazione di Sara che sta portando sù il suo blog con tanta tenacia e caparbietà, penso all'idea determinata di Miss ChiaraLuce che aveva un sogno e l'ha semplicemente realizzato, credendoci fino in fondo. 
e potrei continuare ancora, perchè anche in rete c'è gente hanno compreso che il segreto per fare bene le cose e realizzarsi è nella nostra mente, nei nostri pensieri, nella nostra determinazione e positività.

vi lascio col trailer del documentario e con una frase che riassume tutto il pensiero
"Che pensiate di riuscirci o di non riuscirci avete ragione comunque" H. Ford


10 commenti:

  1. Eccome se abbiamo ragione comunque...basta crederci è tutto e sottolineo tutto, diventa possibile...da quando ho il blog ne sono sempre più convinta!!! Un bacio grosso

    RispondiElimina
  2. Simply... mi fischiavano le orecchie... ; )
    Io sto sposando questa filosofia da qualche mese: è dura per una pessimista cronica come me ma da quando considero il bicchiere sempre pieno (acqua+aria) faccio meno fatica a credere che i sogni possano realizzarsi se lo vogliamo davvero e ci mettiamo tanta buona volontà... io sono solo all'inizio ma se non avessi sogni da realizzare mi sentirei inutile... In bocca al lupo per tutto quello che desideri di più e credici sempre!
    P.S. scusami, il commento sopra l'ho postato per errore con l'account di QNUM, eliminalo pure! :-)

    RispondiElimina
  3. Io lo provo quotidianamente: preghiera e pensiero positivo sono le mie compagne alleate. Ogni tanto si ricade sui vecchi pensieri, ma poi si ritrova sempre la strada buona. Forza, ce la farai anche tu!
    Casafujiko.blogspot.com . .

    RispondiElimina
  4. ho letto il libro e ti dirò, ci credevo anche prima... è proprio così e l'ho sperimentato diverse volte.

    un bacione

    RispondiElimina
  5. grazie della riflessione! al pensiero positivo io dovrei aggiungere però una buona dose di inraprendenza e organizzazione...ci devo lavorare!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Non mi piace la legge dell'attrazione, ho letto parecchi libri in merito (anche quelli che citi) perchè mio marito li compra per lavoro.

    Arrivano a sostenere che chi muore di cancro (anche i bimbi) muoia per colpa sua, perchè "non ci ha creduto abbastanza"; e senza arrivare là, dicono che se non hai figli è "perchè non ci credi abbastanza".

    Mi dispiace, ma non darò MAI la colpa di una malattia o dell'inferitilità alla scarsa forza di volontà di qualcuno.

    Se invece la si prende più alla leggera, questa "teoria", tipo "dai impegnati", ok, ci sto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido. certamente da prendere più alla leggera. anche il documentario che ho visto esaspera molte cose. io credo comunque che una parte di caso e fatalità ci sia sempre. come sempre agli estremi non ci credo. e la verità sta nel mezzo ed è bello prendere di una teoria quello che ci serve e ci sembra applicabile. e io in questo momento credo che se vedessi il bicchiere mezzo pieno mi darei da fare per organizzarmi e ottenere quello che voglio che a questo punto inevitabilmente arriverebbe. non è facile però cambiare il modo di pensare ;-)

      Elimina
  7. Ommamma! In questa compagnia mi imbarazzo! Grazie per i complimenti.
    Non posso condividere, come dice Dabo, in blocco questo pensiero ma certamente so che a essere negativi di sicuro si costruisce poco.

    RispondiElimina
  8. Cara Simplymamma, grazie. Proprio in questi giorni sto meditando su questo. Sul ritrovare la fiducia nella mia forza, di volere e potere. Perchè, ogni tanto, il caso smentisce (per fortuna) il nostro potere, mettendoci di fronte ai nostri limiti e mettendo in discussione la consequenzialità tra credere e ottenere. A me è successo, con un grave problema di salute proprio quando pensavo di essere in armonia con l'universo. Ma voglio continuare a credere e a coltivare la mia forza interiore. Quindi, grazie per avermelo ricordato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì dobbiamo crederci, l'ottimismo aiuta sempre è scientifico. il caso c'è altrimenti saremmo davvero causa di tutto. ti auguro tu possa risolvere al più presto il tuo problema...forza!

      Elimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.