venerdì 20 gennaio 2012

"mamma, mi compri un computer per me?"

ecco, non so voi, ma io a questa domanda della cucciola, fatta mentre ero al computer, ho sentito scivolare il pavimento sotto i piedi.
probabilmente esagero, probabilmente è normale, probabilmente, visto che è tutto il giorno a casa, mi ha "beccato" spesso davanti a questo monitor (nei giorni in cui mi sento più giù diventa la mia valvola di sfogo e ci passo più tempo).
ma sentirmi dire questa frase da una treenne che ancora non mi chiede un gioco da acquistarle e che in un negozio di giocattoli non mi pianta un capriccio, mi ha irritata.
ecco non so come interpretarla, non voglio demonizzare i pc o la tecnologia, ma io i bimbi molto piccoli (e intendo almeno fino a 5-6 anni) che giocano con video giochi, o si calmano solo se qualcuno gli dà un i-phone con le app di cartoonito mi inquietano.
ok sono retrograda, sono all'antica, non comprendo e probabilmente dovrò cedere molto presto alle richieste tecnologiche che avverranno non appena le vedrà alle sue amichette o che so io.
quella frase mi ha destabilizzata perchè forse io le sto dando un esempio sbagliato e temo la dipendenza che  il pc può creare nei bambini
va bene funziona come la tv, un 'ora al giorno e non di più (anche se poi ci sono giorni come questi in cui i malanni non ci danno scampo e la regola va a farsi friggere) quindi basta mettere regole giuste e tenere sottocontrollo....mah, forse, ma a me questa richiesta mi ha lasciata perplessa comunque.
e voi come la pensate riguardo la tecnologia o l'immagine che diamo ai nostri figli di essere continuamente connessi con il mondo? c'è da crearsi il problema?

17 commenti:

  1. Dirò una banalità, ma secondo me la tecnologia in se è solo uno strumento. Quello che fa la differenza è l'uso che ne facciamo.
    Mia figlia ha iniziato presto col computer, le ho dato un mio vecchio portatile.
    Ma lo usa per esercitarsi a scrivere le prime 'paroline' nel blocco note, oppure gioca ai tanti giochi educativi che si trovano in rete.
    Qualche volta, raramente, ci guarda i suoi cartoni preferiti o le canzoni dello zecchino.
    Non ci vedo niente di male, e penso che la confidenza con la tecnologia sia fondamentale per svegliare il cervello.
    Ora che ha 6 anni, è in grado di accenderlo e spegnerlo da sola, mettendo anche una semplice password all'avvio. Ovviamente non è mai abbandonata li davanti, c'è sempre un adulo nelle vicinanze.

    RispondiElimina
  2. ciao ...io sono contro la tecnologia quando i bimbi sono cosi piccoli....anche se sotto controllo o con programmi per loro ....anche io forse sarò sbagliata ..ma il primo cell a mio figlio grande è arrivato al momento della cresima...(seconda media e i suoi compagni già ce l'aveva da più anni) siamo stati sempre contrari all'uso sia di pc che di internet ma abbiamo dovuto cedre in terza media ...per gli esami ...i libri non bastavano più per le sue ricerche ...e con le superiori siamo stati obbligati a mettere internet perchè se il ragazzo era a casa il profe tramite mail gli mandava i compiti e le sue annotazioni ...e anche dei compiti loro li accettavano solo in quel modo....per il più piccolo vedendo il grande non ci siamo potuti tirae indietro ma gli ho preso dei giochi/scuola ...cosi studia giocando ,,,ma quando ha iniziato aveva 11 anni ...fino a 5 6 anni ...i bambini devono sviluppare la fantasia che c'è in loro ...senza tappargli le ali ...il pc e tutti questi giochi elettronici per me la impediscono....ne hanno e avranno di tempo per usare un pc......buona giornata.....cmq i bambini vedono i grandi e se ti vede davanti al pc è normale la sua richiesta ....sta a te dirle che il pc lo usi per chiacchierare con le amiche ...e lei potrà farlo una volta che ha imparato a leggere e scrivere ...col tempo ....

    RispondiElimina
  3. la tecnologia deve essere usata a piccole dosi e sotto sorveglianza, ma è normale che le richieste di approccio diventino sempre più precoci. é il mondo in cui vivono e devono saper destreggiarsi al meglio.

    RispondiElimina
  4. Secondo me come in tutti i casi la strada più facile è dire sì o no a priori :P
    La strada più interessante è provare ad ascoltare la richiesta e costruire una risposta giusta per noi e per i nostri bambini insieme.
    E la risposta più faticosa, perchè dobbiamo accompagnarli, dare regole prima del dare strumenti e poi impegnarsi insieme a rispettarle, condividere e non delegare... però dai è la parte più stimolante dell'essere genitore ;)
    Un account sul tuo pc solo per lei? Un pc "vecchio"? Sono certa che troverai la soluzione migliore.
    I nostri figli sono nativi digitali. L'importante è che sia un'attività tra le altre... e non tolga spazio a esperienze "reali" e sia monitorata dal genitore.
    Ti faccio un esempio praticissimo. Mio figlio di 10 anni mi ha chiesto un account di posta elettronica su gmail per scambiare mail coi suoi amici. Gli ho detto che ci dovevo pensare e che gli avrei risposto. Ho pensato, pensato, pensato e alla fine gli ho fatto un account... ma la password ce l'abbiamo noi, quindi può accedervi solo sotto la mia supervisione e non può accedere a casa di amici etc. Più avanti, le regole cambieranno... starò (cercherò di stare!) sintonizzata alle sue richieste/bisogni/risorse.

    RispondiElimina
  5. Io la penso come Slela, tutto sta nell'uso che se ne fa...mio figlio ora a 7 anni usa ogni tanto un vecchio pc, scribacchia qualcosa e insieme a me fa qualche giochino on line...all'età della tua cucciola aveva un pc per bambini, con attività adatte alla sua età...io non sono contraria a priori alla tecnologia usata dai bambini, ma prendo le mie precauzioni e non lo lascio mai da solo davanti al pc (e sarà così ancora per molto!)

    RispondiElimina
  6. secondo me bisogna valutare le varie situazioni e opportunità come la TV...non deve essere eccessiva ma può essere importante con alcuni programmi per i bimbi. Poi dipende dai bimbi...la mia gemella non si interessa mentre il maschietto adora visitare i video you tube sui cartoni e altro...quindi alla fine ha imparato da solo a utilizzare il mouse...e poi sto creando una lista di siti web interessanti per bimbi che aiutano a crescere, ad avere maggiore manualità...ecco un giorno invece di stare 30 minuti a vedere un cartone si può optare per un gioco interattivo sul pc..ce ne sono anche tanti offerti su disney junior o altri canali tematici del genere...se hanno curiosità bisogna farli provare sempre con la nostra attenzione...

    RispondiElimina
  7. Alla mia Elly che ha 7 anni ho passato il mio vecchio iMac ma lo usa davvero poco perchè dice che è lento.
    In ogni caso o da lì o dal fisso di mamma e papà si collega con il sito dove trova i compiti di inglese online che le da la maestra o al massimo al sito della disney e simili.
    Prima di accenderlo deve sempre chiedermi il permesso e non può farlo se io o papà non ci siamo.
    Ha un suo account di posta con cui scrive agli zii e una sua libreria su Anobii che aggiorna da sola.
    Mi piace che impari ad usare la tecnologia.
    A Natale le abbiano negato il Nintendo perchè non mi piaceva che si fossilizzasse su quel piccolo schermo perdendo il contatto con la realtà.
    Pochi giorni fa il fratellino, di 4 anni, mi dice tutto arrabbiato: "uffa io sono l'unico senza computer, a Elly hai dato il tuo, tu hai il portatile, papà usa quello grande (il computer fisso) e io? Non mi fate giocare nemmeno con l'IPad. Non è giusto!"
    Non c'è niente da fare, sono sempre un passo avanti a noi.

    RispondiElimina
  8. I miei piccoletti non giocano con i videogiochi, non gliene importa proprio nulla però capita che a volte facciano qualche gioco sull'i pad, ma ci stanno 5 minuti e poi chiudono e non perchè siamo noi ad imporgli i 5 minuti. Lo stesso vale per i cartoni, da noi non ci sono regole di tempi da rispettare, sanno che guardarne troppa tv fa male agli occhietti come dicono loro e sanno autoregolarsi, si guardano quei 2, 3 cartoni e poi spengono da soli e questo lo fa tanto Fede che di anni ne ha 4 quanto Chiara che ne ha 2. Poi capita che a volte vogliano vederne uno in più ma sanno che possono farlo tranquillamente. Però solitamente guardiamo i cartoni con loro (e cmq guardano solo quelli su sky o dvd quindi siamo sicuri che non ci siano cose non adatte),poi certo se sto preparando il pranzo non sto tutto il tempo lì con loro ma insomma non voglio che li intendano come qualcosa a cui sono relegati perchè noi dobbiamo fare altro, piuttosto come un bel momento da passare insieme.
    Quanto al computer io non le direi di no a priori, cercherei magari di farle capire che costa un pò troppo per averne uno tutto suo essendo piccolina e magari le farei usare il tuo accanto a te comprandole intanto uno di quelli da bimbi spiegandole che è più adatto a lei ma che può usare il tuo :) ! Non so magari sbaglio tutto ma noi ci regoliamo così di solito :)

    RispondiElimina
  9. Ciao symply, passa da me che ti ho regalato una cosina...
    Riguardo a questo post mi trovi in accordo con te. Io sono una teledipendente, me ne rendo conto. E mi accorgo che Giulia è sulla strada della mamma. Cerco di limitare l'uso della tv e del pc quando c'è lei, in modo che abbia la mente aperta ad altre cose. Ma mi sconcerta vedere non poco di frequente, mamme che danno l'i phone hai figli di 2 o tre anni per farli stare buoni. Checcavolo, dico io, non sei in grado di intrattenere tuo figlio in nessun altro modo? E l'ultima che ho visto è stato una bimba al tavolo con i genitori che davanti al lettore dvd guardava Dora e mangiava (mangiava si fa per dire, buttava giù qualcosa). Dare regole, parlare con i figli e dare loro modo di esprimersi in qualunque modo, non credo possa farci passare per mamme all'antica, casomai per mamme attente. Un bacio.

    RispondiElimina
  10. Dai questa non l' avevo ancora sentita!
    Posso invitarti al sondaggio su giocolandia?
    Mi farebbe piacere avere la tua opinione
    Grazie e felice we

    RispondiElimina
  11. La tecnologia è il presente, e sarà sempre di più il futuro, quindi credo sia normale che i bambini la usino...
    quando io avevo 7-8 anni mio padre era programmatore e avevo il pc in casa, ed ero l unica di tutti i miei compagni. ora, chi a 8 anni non ha un pc in casa o non lo usa? credo pochi!
    La mia bimba è piccola, 17 mesi, registra tutti i miei movimenti, un bel giorno ha preso l iphone dal tavolo e ha sbloccato i tasti! Ora le ho scaricato un app per bambini piccoli con gli animali, nei momenti clou tipo alla cassa del supermercato o dopo qualche ora di auto quando andiamo in vacanza, in fila dalla pediatra e in altre situazioni dove si stanca, tiro fuori quello, lei da sola pigia gli animali e ripete i suoni. Non ci vedo del male nella tecnologia, se usata con criterio :)

    RispondiElimina
  12. ti dirò, Ariel diceva di mandare mail già a 4 anni.
    per ora non mi preoccuperei tanto, quando non ne potrà più te lo dirà lei, o te lo farà capire... Ariel ha fatto così.
    baciotti

    RispondiElimina
  13. Questo tema mi tocca proprio da vicino..! Io ipotizzo che a 3 anni ci sia molto più desiderio di emulare la mamma e usare cose 'da grandi' che non reale aspirazione a possedere un computer (o altro oggetto tecnologico). E questa in fondo è una cosa tenera... Ci piaccia o non ci piaccia in ogni caso i nostri cuccioli sono nativi digitali, per cui mettere freni totali al loro rapporto con la tecnologia è una lotta vana oltre che controproducente: otterremo bambini più imbranati dei loro compagni e, peggio, che considerano la tecnologia una cosa speciale, finendo con l'attribuirle molto più valore di quanto non farebbero ad averla semplicemente e consapevolmente sotto mano. Io ho scaricato per errore delle flash cards spagnole sul mio iphone, mia figlia di 3 anni ci si è appassionata a tal punto che adesso sa un sacco di parole.. Non tutti i mali vengono per nuocere.

    RispondiElimina
  14. Io ho il problema contrario! vorrei tanto che le mie figlie (non più piccolissime) familiarizzassero con il pc perchè al giorno d'oggi è diventato essenziale ma non ne vogliono sapere!
    dite che sono fortunata? il giusto sta sempre in quella meravigliosa via di mezzo! Certo 3 anni un po precoce per questi desideri però qui interviene mamma!

    RispondiElimina
  15. Ci sono dei computerini giocattolo, con picoli giochi di logica o memoria o musicali, che sono adatti ai piccoli. Si divertono molto e iniziano a prendere confidenza con il PC. A tre anni è solo un gioco, più avanti credo sia una quastione di equilibrio. Personalmente sono favorevole al computer per fare giochini e per avere accesso a informazioni, cercare notizie o approfondire un argomento. Assolutamente non lascio navigare i miei figli da soli e non gli permetterò Facebook o simili quando saranno più grandi.

    RispondiElimina
  16. @tutte effettivamente il punto di vista può essere diverso, molto diverso. con la tecnologia i nostri figli ci vivranno e chi non la saprà utilizzare resterà indietro. il vostro messaggio è chiaro e mi ha fatto giungere a questa conclusione: come al solito la famosa via di mezzo, quella che ti permette di mantenere il giusto equilibrio tra un bisogno, una necessità e la certezza che il pc non diventi una dipendenza e il sostituto di altre attività. insomma come per la tv. sì, ma con molta cautela!

    RispondiElimina
  17. Ciao, parlando di tecnologia, guarda un po' come sono ridotta io!!!http://www.missmaryblog.it/la-baby-tecnologia/#more-242
    Impossibile impedire ad un baby tecnologico di crescere senza!!!
    PAURA :-),

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.