martedì 8 novembre 2011

una mamma: la mia

oggi la mia mamma compie 60 anni.
mi fa strano pronunciare questo numero, perchè non li dimostra per niente, perchè i suoi occhi, il suo sorriso sono sempre giovani, autentici.
mi emoziono.

e quanto è diverso essere semplicemente figlia.
quanto è diverso essere figlia e madre allo stesso momento.
quando sono diventata mamma, il mio modo di guardare mia madre è cambiato completamente.
si comprendono infinite sfumature: le ansie, la tacita sofferenza, la dedizione quella che da adolescente sembra soffocarti, le continue raccomandazioni che leggi come mancanza di fiducia e invece dimostrano  solo la paura di una mamma che vede che ti affacci al mondo.
e come se da qualche parte del proprio cuore tutte quelle emozioni si svelassero, tutto ciò che non avevi minimamente capito fino a quel momento diventa luce.

mia madre.
mia madre è speciale, anche se non glielo dico mai.

mia madre.
mia madre è perfetta.
con tutti i suoi errori, con tutto il suo disordine, con tutta la sua incapacità di buttare ciò che non serve più.
con tutta la sua curiosità, con quell'abilità di preparare un pranzo da re in trenta minuti.

mia madre con i suoi giornali, i suoi libri di cucina, i suoi infiniti ricettari.
mia madre col suo cucito, il suo uncinetto, la maglia, il punto croce, il fai da te di qualsiasi cosa.
perchè lei non la ferma nessuno. sa fare tutto.
(e non capisco com'è che io non so mettere neanche un bottone)

mia madre.
la donna che si è dedicata completamente a noi, senza remore.

mia madre.
spesso incompresa, spesso attaccata dai propri figli. quei figli che come la storia vuole non vedono la difficoltà di essere genitore.
e quante volte non l'ho capita, non l'ho ascoltata, non ho ricambiato un suo sorriso.
quante volte si sbaglia da figli.
e so che pagherò.
pagherò il conto quando mia figlia farà lo stesso con me.
perchè accadrà. dalla ribellione adolescenziale non si scappa.
poi ci si riappacifica, si ritorna metaforicamente tra le braccia di una madre, vulnerabili come bambini.

non è facile abbracciarla, riempirla di coccole, baciarla così come facevo quando ero bambina e così come mia figlia ora fa con me. non lo so più fare.
non è facile dirle ti voglio bene, non è facile farlo uscire dalla propria bocca. non lo so più dire
da adulti si diventa...adulti. 
freddi, razionali, costruiti, in particolare proprio con chi amiamo di più.

oggi in questo post voglio urlare al web il bene che voglio a mia madre, quel bene che non so più dimostrare ma che è radicato profondamente nel mio cuore. 

a te che sei e rimarrai sempre il mio riferimento, 
a te che cerco quando le situazioni sono più grandi di me e non so affrontarle,
a te che sei semplicemente una donna meravigliosa.
TI VOGLIO BENE.  

auguri mamma.


16 commenti:

  1. Mi hai fatto commuovere!
    È proprio vero che quando diventiamo mamme rivalutiamo e vediamo sotto un'altra luce la nostra!
    E anche se non riesci più a dimostrarle il bene che le vuoi, perchè non fai diventare questo post una lettera per lei?

    Ps stai meglio?

    RispondiElimina
  2. Auguri mamma di appuntidimamma!
    La penso esattamente come te. Da adulti si diventa adulti, ma si ha comunque sempre necessità di sentire la mamma al proprio fianco, forse più di quando si era bambini.
    Ancora auguri alla tua mamma!!

    RispondiElimina
  3. @robin :D si ma tra un pò si ca a dormire...ohiohi!!! sai che ci ho pensato e così le faccio scoprire il mio blog. ma sono pronta?
    @lamontessorimifala spesa grazie

    RispondiElimina
  4. Ho pensato anche io la stessa cosa di Robin, una bella lettera...o se ti senti pronta a farle conoscere il blog allora ancora più facile :)! ...mmmm io speravo che ci fosse almeno la possibilità di sfuggire alla ribellione adolescenziale...no 0_o ?!

    RispondiElimina
  5. Posso dirti una cosa? Però non prenderla assolutamente come una critica ( se vuoi cancellalo il mio commento non mi offendo tranquilla ;) !) , ma se già da adesso che sono le cinque ti preoccupi del momento della nanna non credo che la tua bimba possa vivere la nanna come un momento sereno, la avverte sicuramente la tua ansia. Un abbraccio e scusa ancora se ti può aver dato fastidio

    RispondiElimina
  6. @ simply: se non vuoi farle scoprire il blog basta riscrivere il post in una lettera e dargliela.

    @ LaCasetta: scusa se intervengo, ma quando non si dorme per mesi è difficile rimanere tranquilli. Il momento della nanna diventa un'incubo!

    RispondiElimina
  7. @lacasetta ho risposto alla domanda di robin che mi chiedeva come stai credo riguardo il post di ieri e la mia risposta sottintendeva che non ho risolto il problema. nel senso che ora sto benissimo più tardi vediamo che succede. non mi ha dato fastidio il tuo pensiero, ci mancherebbe. :)

    RispondiElimina
  8. @ Robin: figurati :) ! La mia frase voleva essere solo un consiglio dato che Simply ieri ne aveva chiesto e ora mi era sembrato di avvertire ansia nelle sue parole. Lo so bene cosa vuol dire non dormire per mesi, il mio primo bimbo non ha dormito per i suoi primi 16 mesi mai e quel poco che dormiva lo faceva solo stando sdraiato su di me che dovevo stare immobile, certo capisco che tra 16 mesi di non dormite e 3 anni ci sia una bella differenza! Insomma il mio voleva solo essere un consiglio, forse mi sono espressa male, non volevo assolutamente pontificare sul fatto che sia difficile rimanere tranquilli.

    @ Simply: sì scusami mi sono forse intromessa nel vostro discorso, ti ripeto voleva solo essere un consiglio, perchè magari dall'interno alcune cose non si riesce a vederle bene e dato che tu ieri avevi chiesto consiglio ho scritto così...mannaggia ora mi sento in colpa, vabbè che frana che sono!

    RispondiElimina
  9. il tuo post è bellissimo... stampalo e daglielo a mo' di lettera...
    mi hai commosso... oggi che mia madre mi manca tantissimo le tue parole sembrano le mie..
    tu sei ancora in tempo: trova le parole, trova il modo... abbracciati e coccolati la tua mamma e lasciati coccolare da lei... anche gli adulti sanno tornare bambini... almeno x un momento!...

    RispondiElimina
  10. @kikka mi hai fatto piangere...un abbraccio!
    @lacasettadelleidee ma non ci pensare neanche, la tua era solo una riflessione e robin aveva capito le mie parole. che alla fine no è proprio così semplice confrontarsi con tastini di pc!
    :)

    RispondiElimina
  11. tanti auguri alla tua mamma! mi sono davvero commossa, hai detto delle cose meravigliose e dolcissime, e sono le stesse che io penso di mia madre...anche io l'ho capita ora che ho un figlio, anche io non sono praticamente capace di dirle che le voglio bene, anche se per me è e resta fondamentale...provaci, a dirglielo quanto le vuoi bene, sarà un momento meraviglioso! un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  12. Ehi, non vale! :-)
    La mia mamma fa il compleanno domani, ho appena finito di scrivere il post e l'ho programmato! :-))
    La mia è più vecchia di 2 anni.
    Auguri alla tua mamma. E domani mi aspetto da te gli auguri alla mia! Ahahahahh...lo vedi che è divertente il web?? :-)
    Ehi Simply, diglielo che le vuoi bene, diglielo. Io lo scorso anno l'ho fatto col mio papà...dopo molti anni e ne è valsa la pena.
    Leggilo il mio post, se ti va, e se ti convinco fammelo sapere.
    Un forte abbraccio.
    R.

    http://mammanonbasta.blogspot.com/2011/01/auguri-papa.html

    RispondiElimina
  13. ti dico solo che non sono riuscita ad arrivare alla fine del post... troppe lacrime! Auguri e a te un consiglio: abbracciala, ripetile ogni giorno che la ami e dille quanto è meravigliosa!

    RispondiElimina
  14. Auguri alla tua mamma!
    Sai cosa pensavo leggendolo? Che mia mamma è l'ordine fatto persona (e fatto casa), butta via immediatamente tutto ciò che è superfluo, cucina solo se costretta, è incapace di fare qualsiasi lavoro manuale (dalla maglia al cucito), è sempre stata impegnata molto lavorativamente.
    Ma le stesse parole in grassetto potrei averle scritte io della mia mamma speciale.
    E' bello sapere che ci sono molti modi di essere mamma, ma che in ogni modo si è sempre tanto importanti per i figli!
    Devi trovare un modo per far avere alla tua mamma queste parole tutte per lei!

    RispondiElimina
  15. La mamma è sempre la mamma :) Auguri

    RispondiElimina
  16. che bella dimostrazione di amore: bel post...auguri alla tua mamma

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.