lunedì 14 novembre 2011

sulla strada giusta

dopo un'attenta lettura di alcuni post su genitori crescono e uno scambio di commenti con una delle autrici, Serena, con l'aggiunta di qualche altra idea presa qua e là, ho attuato la mia ultima strategia per la nanna.
le cose sembrano andare meglio, per adesso.
innanzitutto mia figlia fa parte a pieno titolo della categoria bambino amplificato e come tale ha bisogno di tutta una serie di strategie che riescano a migliorare la qualità della vita di tutta la famiglia.
esserne consapevoli ed agire di conseguenza nonostante lo sfinimento e la stanchezza non è così scontato.

prima cosa ho abolito il riposino pomeridiano, a qualsiasi costo, anche se la cucciola è a pezzi.
quel sonnellino creava non pochi problemi. anche se in genere era breve la portava a resistere la sera anche fino a mezzanotte.
ora la giornata mi sembra lunghissima perchè comunque devo gestire la sua irritabilità e lei deve imparare a gestire la sua stanchezza, non è facile speriamo sia solo una questione di giorni.
un bambino amplificato quando è stanco non crolla ma diventa sempre più iperattivo e la descrizione di serena è perfetta

quando il bambino amplificato è stanco, entra in uno stato che io chiamo di loop motorio, ovvero inizia a ripetere una serie di esercizi ginnici a rotazione, aumentando gradualmente la velocità di esecuzione. Il loop motorio finisce in due modi possibili, che non includono abbandono causa sfinimento fisico:
- dopo un po’ le capacità di coordinazione, che per quanto ben sviluppate sono necessariamente limitate in un bimbo di 2 anni, vengono meno. Il bambino inciampa/cade/va a sbattere e con un po’ di fortuna finisce tutto in un pianto ma non al pronto soccorso
- il genitore interviene interrompendo fisicamente il loop motorio (non serve a niente distrarlo, il bambino amplificato è estremamente testard…oops tenace e non si lascia distogliere facilmente). Il tutto finisce in un pianto perchè gli avete interrotto il “gioco”
Intorno ai 3 anni, si inizia a migliorare, in parte perchè a quel punto è possibile cercare di parlare e spiegare il perchè di certi suoi comportamenti, in parte perchè il loop motorio viene (a volte) sostituito con loop verbali.

come potete immaginare arrivare alle 20:00 (orario in cui mi sono prefissata l'andata a letto) con la stanchezza alle stelle strema più me che lei. ma devo resistere.
ovviamente, come da manuale, a fine giornata continua a non crollare ed ecco che devo preoccuparmi di farla rilassare e farle seguire tutte le procedure per la nanna in maniera giocosa.
e qui mi è venuto in aiuto il planning di claudia. anche se nel nostro caso ad ogni azione svolta attacchiamo un adesivo al posto corrispondente.
quest'attività mi è molto utile, perchè lei in genere si ribella è mettere il pigiama o anche solo fare la pipì è una guerra. così si diverte, tutto diventa un gioco.

a questo punto interviene la play therapy uno spazio di gioco speciale con me o con specialpapi prima della nanna.
lei sceglie a cosa giocare (ovviamente cerco di indirizzarla su giochi tranquilli tipo puzzle o costruzioni) e con un timer impostato su venti minuti iniziamo il gioco.
"quando il timer suonerà mettiamo tutto a posto e ti infili nel letto, da sola, mamma ti racconterà una storia, poi spegnerà la luce si farà la nanna!"
lei accetta tranquillamente questa cosa e quando il timer suona immediatamente mette a posto e si infila nel letto.
la play therapy utilizzata per gestire la rabbia, mi sta aiutando a creare un momento tutto nostro di cui lei aveva molto bisogno per vincere quelle insicurezze e quel senso di abbandono che sta provando con la frequenza prolungata all'asilo. mi ha sorpreso dal primo tentativo. funziona!
questo sempre in base al principio che i bambini amplificati fanno fatica a passare da un'attività all'altra senza essere avvisati per tempo (me lo ha confermato anche la sua maestra che la cucciola a scuola ha la stessa difficoltà).

a questo punto le leggo una breve storia, sedendomi accanto al letto e non infilandomi con lei come facevo qualche giorno fa. dormire incollata a lei provocava un sacco di risvegli anche solo mentre cercavo di scendere dal suo letto.

risultato: stasera è crollata in 2 minuti e dico 2 e per una bambina che ci ha sempre messo almeno un'ora è una cosa a dir poco strabiliante.
ma non è finita.
ho stampato il cartellone delle regole di mammafelice e alla voce ognuno dorme nel proprio letto, ogni mattina coloriamo un quadratino. a 10 quadratini la porterò a fare un giro in giostra. rinforzo positivo.
che ne dite?
ho studiato eh?

la sera di quel post ero davvero stanca, avvilita e soprattutto mi sembrava di non trovare soluzioni.
fare tutto quello che ho descritto può sembrare faticoso e assurdo ma l'addormentamento della cucciola non è mai stato scontato.
in tutto questo voglio ribadire il mio grazie a Serena, perchè senza tutti i suoi consigli non sarei riuscita ad imboccare questa strada e a prendere realmente coscienza dell'ipersensibilità della cucciola.
sono talmente motivata che ho persino ordinato il libro, unica versione in inglese (ahi ahi ahi!!!) che lei indica come la Bibbia del genitore di un bambino amplificato ossia Raising your spirited child di Mary Sheedy Kurcinka
una buona occasione per rispolverare l'inglese sperando di non arrendermi alle prime pagine.
vi terrò aggiornate!

19 commenti:

  1. sono davvero DAVVERO felice per te!!
    hai visto?.. dovevi solo chiedere alle persone giuste, chiarirti le idee, calmarti e sapere qual'è la strada... ora, anche se la via da fare è faticosa, i risultati che man mano raggiungerai ti daranno forza e coraggio!
    e poi noi facciamo sempre il tifo x te!!
    bravissimaaa!!!

    RispondiElimina
  2. @kikka grazie!!! questo tuo commento mi infonde ancora più ottimismo.

    RispondiElimina
  3. Sei stata bravissima!
    Aspetto tempi migliori per chiedere, ma ho quasi la certezza che anche Di sia amplificato. Ora sto sondando, ma lo rivedo in tanti aspetti.

    RispondiElimina
  4. @owl quanto ha adesso Di? comunque lo si vede subito, vivacità all'ennesima potenza... :)

    RispondiElimina
  5. post molto utile. ora è tardi ma domani torno a farmi un giro e a prendere appunti

    RispondiElimina
  6. Che bello leggerti un pochino più serena. Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
  7. sono contenta che abbiate trovato un equilibrio, credo che ognuno debba trovare il suo, anche se per certi bimbi è più difficile. Spero che il tutto sia in continuo miglioramento, io di certo prenderò spunto da te, perchè anche se la mia Papatina è ancora piccola, abbiamo già gli stessi problemi,ma vedere che c'è la luce alla fine del tunnel mi fa stare meglio

    RispondiElimina
  8. Sono veramente felice: per te, per voi.
    Questa è la grande potenza della rete.
    Un abbraccio e complimenti per il tuo impegno, perché non ti sei voluta arrendere ma hai cercato il meglio per te e per lei.

    RispondiElimina
  9. sono stra felice per voi!
    se mai mi trovassi o conoscessi qualcuno in questa situazione giro immediatamente qeusto post!

    RispondiElimina
  10. Bravissima! Hai identificato i problemi: necessità di una routine regolare, difficoltà ad accettare le transizioni, difficoltà a calmarsi da sola, e hai trovato le chiavi per aiutarla in ciascuno di questi passaggi. Meglio di così? ;-)

    RispondiElimina
  11. Sono contenta di leggere queste notizie! Brava e in bocca al lupo per tutto!

    RispondiElimina
  12. Che bello!Sono davvero felice per voi! Hai trovato proprio un bel rito della nanna! Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Che bellezzaaaaa!!! Io ne ho 2 bambini "amplificati" e da 5 mesi a questa parte ho fatto un casino per egoismo e adesso ne piango le conseguenze.
    Nel senso che per 5 mesi entrambi i pargoli hanno dormito con me nel lettone per compensare certe mie mancanze e adesso scollarseli ha dell'impossibile.
    Lo so, ho sbagliato alla grande!!!
    Adesso dovrei armarmi di tanta tanta buona volonta', ma io non sono brava come te...
    Baciuzzi.

    RispondiElimina
  14. cara Simply, sono contenta che la questione nanna per tua piccolina vada meglio, ci sarebbe da inaugurare una nuova etichetta per questi successi. Un abbraccio e a presto.

    RispondiElimina
  15. @tutte quanti complimenti...ma se ho imboccato al strada giusta è grazie a voi, a tutte le riflessioni, i commenti, i blog che ho letto. ci tenevo con questo post a sottolineare la potenza del mommyblogging. riusciamo a crescere e ad essere migliori.
    @amammuzza sei tu più brava di me, io a 5 mesi della cucciola avevo mille fissazioni e ora se tornassi indietro la metterei nel lettone dal primo giorno, ne avrei guadagnato in salute. e vedrai che arriverà il momento in cui capirai che il nuovo passo puoi farlo anche tu. il mio motto resta comunque: basta che si dorme! :)

    RispondiElimina
  16. sono tanto contenta per te e per voi! sei stata veramente bravissima!!! super complimenti!

    RispondiElimina
  17. Ah, che bello internet e la collaborazione! Sono contenta che abbiate trovato la strada giusta :)

    RispondiElimina
  18. bravissima!!!! :) sono davvero felice di leggerti così, si sente che sei più serena, e questo vuol dire solo una cosa...è la strada giusta, continua così! :)

    RispondiElimina
  19. anche io ai tempi avevo trovato delle soluzioni grazie aquei post di genitori crescono, sorvolando qualche momento di disperazione (mia e sua) ce la sifa...ma quanto è difficile. Io (in italiano) sto leggendo manuale per genitori di bambini indaco, e devo dire che con le dovute pinze riguardo all'esoterico, sembra fatto bene (non l'ho ancora finito)

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.