venerdì 11 novembre 2011

la luce di una lanterna

quest'anno anche noi abbiamo fatto la nostra lanterna di San Martino contagiata da tutte le proposte in rete.

quella della lanterna non è una tradizione che appartiene alla mia regione ma mi è piaciuta così tanto che ho deciso di farla nostra.

certo stasera non usciremo a fare la meravigliosa processione di San Martino cantando canzoncine ma chissà che in futuro non succeda anche qui.

l'idea è nata da un vecchio portafiori, un pò scheggiato che ho deciso di riciclare

il giorno prima ho preparato la colla con un cucchiaio colmo di farina e 250 g di acqua.



versando i due ingredienti in un pentolino (io li ho mescolati prima col robot per evitare grumi), ho portato a ebollizione finchè la colla non si è rappresa.
ho versato il composto in un barattolino e lasciato a raffreddare. poi l'ho messo in frigo (dura un paio di giorni).

il giorno dopo ci siamo messe al lavoro: colla, pennelli, carta velina colorata, forbici, foglie secche



e infine ecco il risultato!




avrei voluto tanto farvi vedere la bocca aperta della cucciola tanto che è rimasta affascinata da questa calda luce...ma non ero preparata neanche io a tanta magia...

buon san Martino!

e domani vi posto la nostra tradizione di questa giornata!.....culinaria!

8 commenti:

  1. Bravissime! È proprio stupenda!

    RispondiElimina
  2. Ma è bellissima!!! Brave

    RispondiElimina
  3. oooooooohhhhhh, che bella.
    peccato che il mio bambino di pongo sia ancora piccolino per poter fare una cosa del genere insieme, ma l'idea me la segno, e quando arriverà il momento...
    noi A D O R I A M O le "magie"!

    RispondiElimina
  4. Proprio carina questa lanterna: bell'idea!

    RispondiElimina
  5. bellissima,non sapevo di questa tradizione della lanterna,brave alle artiste ^^

    RispondiElimina
  6. è bellissima!!! siete state bravissime...aspetto la ricetta. un bacio

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.