martedì 4 ottobre 2011

scelte difficili, occasioni perse e giorni no

la ruota non vuole girare dalla nostra parte, ogni tanto appare un stella e poi scopriamo che ancora un volta era solo un miraggio. il gioco non vale la candela.
e mentre per un attimo pensavi che c'eravamo quasi, subito dopo capisci di essere ancora un gradino più giù.
arriverà il nostro momento. forse.
poi ci sono quei giorni in cui il mix si concentra: i soliti tarli, la notte insonne, l'ingestibilità della cucciola che nonostante la stanchezza si rifiuta di dormire (credetemi non so più che pesci prendere), il ciclo o periodo isterico pre-mestruale.
ecco quando capita questo concentrato (ed il problema è che capita molto spesso) io crollo. vago per la casa lasciando che il tempo scorra e l'unica cosa che riesco a fare è accendere il pc e navigare senza meta. lei non mi da tregua, io non riesco a trovare un equilibrio tra la mia ipoattività e la sua iper e urlo. e sono la mamma che non sopporto, la mamma che non transige, la mamma in carenza di sonno che prenderebbe a sberle chiunque anche se stessa. basterebbe una web cam accesa e mi direste "eccola è lei la mamma del post, l'opposto di mammafelice, tutto quello che una mamma non deve essere" perchè esiste un modello di mamma a cui si aspira ma per esserlo le variabili in gioco sono davvero troppe e io certi giorni questi tasselli non riesco proprio a metterli in ordine.

22 commenti:

  1. ehi i momenti no capitano a tutti e poi quando contribuiscono i figli allora si pensa di non farcela proprio...ma tutte noi mamme ci siamo passate e ci ripassiamo tante volte...forza e coraggio che poi arrivano i momenti "felici"..

    RispondiElimina
  2. dai, so che in questi momenti purtroppo non si capisce niente..ma poi passano e ci si ripete 'la prossima volta mi devo controllare che so che sono momenti così'....ma è inutile cadiamo sempre nello stesso vortice..ma ci siamo noi a ricordartelo...resisti sono solo momenti...5 giorni e passa!!!:))
    un abbraccio cara.

    RispondiElimina
  3. Ciao simply quella mamma di cui parli, a tratti si aggira anche per casa mia e chissà in quante altre. La verità è che la vita di alcune persone è oggettivamente più complicata di quella di altri e poco importa se le complicazioni sono concrete o meno. Aspetta che passi cercando di creare meno disastri possibili, e mentre aspetti ricorda che i nostri figli debbono purtroppo fare i conti anche col peggio di noi, perché la vita è fatta anche di questo e noi siamo la loro palestra. Ciao

    RispondiElimina
  4. ciao simply nessuno è perfetto, credo che tutti si ritrovino a comportarsi proprio nel modo che vorrebbero evitare e che odiano di più. Capita, purtroppo, cerca di respirare a pieni polmoni quando la cucciola è all'asilo. Io delle mattine già alle nove sono esausta...

    RispondiElimina
  5. dimenticavo: un grandissimo abbraccio!
    ps: quella "chiara" che ha clickato su "mi piace" via facebook sono io!

    RispondiElimina
  6. i momenti NO li viviamo tutti.
    le mamme poi, li vivono in maniera speciale!

    tieni duro, non ti abbattere, passerà!
    la mamma isterica è in tutte noi, insieme a quella buona, a quella simpatica, a quella dolce: tutte insieme queste mamme, fanno la VERA MAMMA. Quella che sbaglia, anche. Ma che poi va avanti. Senza arrendersi mai.

    un abbraccio from london! :-)
    carpina

    RispondiElimina
  7. Condividiamo: è l'unico modo per uscirne, in questi casi. Credo.

    RispondiElimina
  8. Credo che non esistano mamme che sono sempre serene, tutti hanno i loro momenti di stanchezza, di isteria, di crollo, specie quando manca il sonno!

    RispondiElimina
  9. non esistono mamme perfette!... purtroppo abbiamo in mente noi uno stereotipo di donna/mamma che ci hanno inculcato fin da piccole... ma le mamme non sono altro che donne, siamo umane... con i nostri pregi e difetti, con le nostre paure ed incertezze, con i nostri (tanti!!!) momenti no... con la voglia di coccolare i nostri bimbi, ma anche di "strozzarli" (ovviamente in senso lato!!!)... con la voglia di stare sempre con loro e quella di passare una settimana alle maldive da sole a goderci il silenzio... insomma w le contraddizioni di noi mamme! che siamo solo donne che ce la mettono tutta, con tanto, tanto amore e dedizione!... e poi il mix con la mancanza di sonno fa davvero brutti scherzi... quindi niente rimproveri o sensi di colpa... conta fino a 10... 100 se serve ma coraggio cara... coraggio!!

    RispondiElimina
  10. L'opposto di mammafelice? Sei proprio sicura sicura? :D
    Poi un giorno ti invito a casa in un mio momento di isteria assoluta, e ne parliamo.

    RispondiElimina
  11. Cara, le mamme perfette non esistono! Ha ragione Kikka!
    Guarda.. io sabato pomeriggio sono arrivata che ero una iena. Hai presente quando hai tanto di quel sonno accumulato che non riesci quasi neanche a camminare? Si che ce l'hai presente! Ho dormito due ore di sonno ininterrotto nel pomeriggio e quando mi sono svegliata sembravo un'altra! Più serena, più cordiale, più rilassata! La stanchezza fa vedere tutto grigio... Senti, ma non è che ti puoi trasferire anche solo un giorno a casa di un'amica? Lo passi a dormire e riposare. La piccola la lasci a superpapy... Scommetto che quando torni a casa i tuoi non ti riconoscono neanche! Forza! Coraggio!

    RispondiElimina
  12. Passerà, anche se ora ti sembra impossibile passera'. Dormirà.
    Per ora accetta il tuo stato d'animo che è normalissimo.

    RispondiElimina
  13. Le altre hanno già scritto tutto, ma è vero, lascia perdere il modello di mamma.
    E' solo colpa della mancanza di sonno.
    Quando non si dorme, la realtà si distorce.
    Non sei tu, è il non dormire.
    Ci siamo passate in molte, e tutte ti diciamo tieni duro che passerà!

    RispondiElimina
  14. @twin arriveranno quei momenti, ne abbiamo bisogno.
    @stellegemelle il problema è che a me sono almeno 10 giorni perchè già in pre sclero. mi hanno consigliato di prendere il magnesio. chissà se funziona!
    @sicampeggia questa espressione è meravigliosa "i nostri figli debbono purtroppo fare i conti anche col peggio di noi, perché la vita è fatta anche di questo e noi siamo la loro palestra". hai ragione

    RispondiElimina
  15. @mammamicia e infatti ieri non era andata all'asilo e mi sentivo in apnea. grazie per il click su fb.
    @carpina hai ragione anche se vorrei che quei momenti non ci fossero. salutami londra chissà se verrò a visitarla un giorno.
    @ondaluna e @palmy semplicemente grazie per il sostegno. ma quant'è dura accettarsi anche in quei momenti.

    RispondiElimina
  16. @kikka e sono tutte queste antitesi che ad un certo punto ti mandano in tilt
    @mammafelice sì, vengo a casa tua perchè per quanto mi sforzi non riesco proprio a immaginarti isterica...sei il mio ideale di felicità e ottimismo. quando mi inviti che voglio assaggiare il tuo ragù!
    @nellamiasoffitta hai ragione, oggi che ho dormito sono un altra mamma.
    @mammachetesta e che non è facile accettarsi isteriche.
    @slela hai ragione, e se penso che son passati 3 anni di cui 1 e mezzo di tutte le notti insonne penso che è già tanto se sono ancora intera

    RispondiElimina
  17. ehi, capitano a tutte noi giornate così... non devi buttarti giù, non devi colpevolizzarti.
    sarebbe bello avere qualcuno a cui lasciare i bimbi per poter sbollire un po', ma spesso non è possibile e allora non possiamo far altro che essere quello che siamo con tutte le nostre debolezze. la cosa importante, secondo me, è sapersi spiegare e scusare col proprio figlio non appena stiamo meglio e siamo in grado. perché si meritano il nostro rispetto e la nostra fiducia. tua figlia capirà. tranquilla.
    un bacione

    RispondiElimina
  18. Ma in che città sei? Guarda che io il ragù te lo metto su oggi stesso! :)
    Credimi, sono isterica anche io come tutte. Cerco di controllarmi, e quando non ci riesco mi chiudo in camera e faccio l'urlo disumano di fantozzi. Presente?
    w la scuola, che ci tiene i bambini di giorno!! ahhaa

    RispondiElimina
  19. @mammamogliedonna è vero l'intelligenza emotiva insegna.
    @mammafelice purtroppo sono lontana 600km da casa tua. sono pugliese. barattiamo. prima o poi verrò a trovarti, poi scendi tu e un bel piatto di orecchiette con pomodorini rucola e cacioricotta (io le preferisco a quelle con le cime di rapa) sarà ad aspettarti sul tavolo. :)

    RispondiElimina
  20. Esci, portala fuori che ancora fa caldo, falla giocare con gli altri bimbi...io facevo così quando non ce la facevo più, più ero stanca e più cercavo di non stare da sola in casa. Vedrai, il sole farà bene anche a te ^__^ qualunque cosa ti faccia stare male oggi è già un giorno in meno che ti separa dal momento di felicità, ma tu non distrarti, concentrati ed arriverà prima di quanto pensi...STAI SUUUUU....!!! <3
    dimenticavo...uscendo compra un bel gelato artigianale, di quelli nella cialda e mangialo insieme alla tua piccola vedrai che svolta la giornata ;)

    RispondiElimina
  21. @barba grazie...bel consiglio! mi devo impegnare anche se in quei momenti uscire mi sembra ancora più complicato

    RispondiElimina
  22. il sonno è una brutta bestia, ti capisco e sono solidale al 100%. segui il consiglio di barba, andate a raccogliere foglie, disegnatele, ascolta un po' di musica, balla assieme a lei, da noi la musica ha un potere enorme e stempera sempre un po' le situazioni aspre...

    un bacione e un abbraccio

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.