domenica 17 aprile 2011

pensiero prima di andare a dormire




prima di andare a dormire (sperando che si dorma) penso alla cucciola di nuovo ammalata dopo soli 2 giorni di nido (e ora con l'asilo ho proprio chiuso) e mentre penso che sono stanca, che i giorni e le notti sono sempre più difficili e che domani è lunedì, rifletto su queste meravigliose parole:


 “L’adulto passa accanto a questo mistico amore senza riconoscerlo: ma badate, quel piccino che vi ama crescerà e scomparirà. Chi vi amerà come lui? Chi vi chiamerà andando a letto, dicendo affettuosamente ‘Stai qui con me’, anziché dire con indifferenza ‘Buonanotte’? Chi desidererà altrettanto ardentemente starci vicino mentre mangiamo, soltanto per guardarci? Noi ci difendiamo da quell’amore e non ne troveremo mai un altro uguale!”
Maria Montessori, Il segreto dell'Infanzia


buonanotte e buon inizio settimana!

9 commenti:

  1. bellissime parole! le faccio mie, prima di andare a dormire!

    RispondiElimina
  2. parole meravigliose e significative! buona notte un abbraccio
    ps: mi dispiace per la cucciola...speriamo guarisca presto!

    RispondiElimina
  3. Quanto e' vero!
    L'altro giorno chiedevo a mio figlio se mi volesse bene anche quando grido e sono nervosa, mi ha risposto di si'. La piccola mi ama cosi'profondamente che a volte mi chiedo perche'...
    L'amore che ci donano da piccoli e' incondizionato, poi si affievolisce molto e quasi sparisce, si muta, si rivolge altrove.
    Vorrei goderne a pieno ma a volte, impegnata nella grande maratona giornaliera, non mi riesce come vorrei.
    Per quanto riguarda il nido, sono nella stessa situazione, ma tengo duro e spero che l'anno prossimo vada meglio (avendo fatto quest'anno anticorpi a tutti i tipi d'influenza e compagnia bella!).
    Buon inizio settimana.

    RispondiElimina
  4. Essere mamma è un piacevole grande sacrificio!!!

    RispondiElimina
  5. Che belle parole, mi sono emozionata. Grazie per averle condivise con oi.

    RispondiElimina
  6. Eh si... E' proprio vero. I figli crescono in fretta e sembra che il tempo ci scivoli dalle mani... Quanto all'ammalarsi... se ti può consolare è un passaggio obbligato per tutti i bambini, credo. So che non è una considerazione chissà quanto originale ma se non è al nido poi sarà alla scuola per l'infanzia... ne so qualche cosa con i miei due pupi che si passano periodicamente malanni!!!

    RispondiElimina
  7. Simply, non chiudere del tutto con l'asilo, tanto dopo c'è la scuola materna e poi le elementari. Ammalarsi è normale, c'è chi è più delicato di altri o più recettivo, ma credimi: l'asilo fa bene a lei e fa bene anche a te! In fondo mancano poco più di due maesi e poi ci sono le vacanze estive. Lo so che si sta male a vederli ammalati e sofferenti ma non precluderle il rapporto con gli altri bambini che solo all'asilo può avere. Se anche la portassi al parco tutti i giorni non sarebbe la stessa cosa.
    Devi avere solo un altro pò di pazienza. :-)
    Me sa che ho scritto troppo. Scusa, ma è proprio un viziaccio il mio! :-)
    Pensaci, però.
    R.

    RispondiElimina
  8. queste parole sono bellissime... grazie ne farò tesoro e le farò presente al mio cuore...
    ps mi dispiace x la cucciola.. in bocca al lupo, siamo nella stessa barca...

    RispondiElimina
  9. anch'io quando lessi il libro mi appuntai questa frase! è davvero bella e profonda nella sua semplicità. anzi quasi quasi mi rileggo il libro! ;-)

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.