martedì 26 aprile 2011

la donna fragile che è in me

quella che scriverà questo post è la parte più fragile di me, quella che si affaccia e fa capolino in alcuni momenti della giornata (in particolare di notte o con un cielo così grigio). voglio darle questo spazio oggi, sperando che si accontenti e poi mi lasci in pace.
è quella parte di me che ha paura, che non sa se essere felice di tutto quello che le sta accadendo e si intimorisce.
ha paura di tutto, le rivengono in mente le difficoltà della prima gravidanza, quel forte mal di schiena che non le permetteva neanche di passare l'aspirapolvere, quell'infiammazione del nervo sciatico che la tenne ferma, quasi immobile per ben 2 mesi. è tutto così lontano, ma allora la cucciola non c'era, oggi invece non posso permettermi di trascurarla, non lo voglio.
e i giorni in ospedale, lontana 50 km da casa, perchè la mia scelta ricadde sull'ospedale del mio ginecologo con reparto di neonatologia che non si sa mai. e adesso mi sembra così distante dalla mia cucciola che quasi vorrei partorire qui a casa.
e poi il parto, soffrire di nuovo. ora quel dolore lo conosco, e mi fa paura, della cucciola era un mistero da scoprire, ora so benissimo che voce ha e che faccia ha quel dolore. con lei sono state 2 ore assurde, violente, ma se questa volta durasse di più e con quell'intensità? mi garantiranno l'epidurale che continuavo a chiedere senza risposta?
e poi il ritorno a casa, la cucciola capirà? mi odierà? si sentirà tradita quando terrò il nuovo arrivato tra le mie braccia? 
e le notti? con la cucciola dormire è una conquista recente e a notti alterne e spesso ho perso la pazienza, ho urlato, chi mi darà la forza per riaffrontare nella peggiore delle ipotesi altri 2 anni di notti insonni?
e l'allattamento? della cucciola ci sono riuscita per soli due mesi in cui la tenevo attaccata continuamente anche per 40-50 minuti tanto era pigra, non ero più una donna ero una mucca, ero solo sua, non riuscivo a fare altro.  ma adesso, con la cucciola come farò a dedicarmi a entrambi?
è stata dura, davvero dura. ma questa volta ce l'ho l'energie per restare serena e affrontare tutto?
ora che sembravo riprendermi un pò di me stessa, ora che iniziavamo ad uscire con la cucciola, noi che la prima estate non abbiamo messo il naso fuori di casa perchè lei non dormiva mai ed era sempre nervosa, noi che una cena con gli amici fuori ci sembrava la cosa più difficile del mondo, e anche 10 km in macchina sembravano un'eternità (lei non ha mai dormito in macchina), noi che entrare in un negozio era una follia e solo da qualche mese si riesce a fare insieme le piccole cose.
io che mi sono persa, quasi annullata dietro notti insonni e allattamento continuo, ce la faccio adesso? o ho esaurito tutte le energie a disposizione? io che mi chiedevo "dove sono IO?" ora mi sto per perder di nuovo? lo sopporterò? o entrerò in depressione? 
che egoista che sono se faccio questi pensieri.
un figlio è sempre una gioia, e poi è voluto, desiderato, è l'idea che avevo dei miei figli non troppo distanti e non troppo in là con gli anni nostri. non avrei voluto lasciare la cucciola figlia unica, sta andando tutto come avrei sempre voluto che andasse, ma allora perchè tanti timori, perchè l'altra volta mi sembrava tutto più magico, ero così entusiasta, così' felice? 
questa volta tutte queste paure annebbiano la mia mente e il mio cuore, tutti questi pensieri si arrovellano nella mia testa ogni notte quando vado a dormire...finchè non crollo esausta...per poi risvegliarmi ogni  mattino ritrovando la mia mano sulla pancia nuda a coccolare questa nuova vita... e il mio cuore è lì che le sussurra...IO TI AMO GIA', perdonami se non sono la mamma in attesa che dovrei essere!

19 commenti:

  1. Nel tuo post leggo tutto il tuo essere donna: quello che mio marito chiama tempesta di neuroni.
    Hai fatto bene a scrivere tutto ciò. Credo che quello che stai provando è comune a molte donne. Però non è detto che dovrà essere tutto uguale alla prima gravidanza, magari avrai delle sorprese positive.

    RispondiElimina
  2. Allora, prima di tutto, una cosa fondamentale.
    Ricordati che d'ora in poi saranno i tuoi ormoni a comandare. E' vero ed è un dato di fatto.
    Quindi ogni volta che ti sentirai molto triste o ti verrà da piangere (molto molto spesso, vero?), non incolparti, SONO GLI ORMONI!

    Detto questo, noi tutte bi o tri mamme ti possiamo tranquillizzare. I tuoi timori sono stati i timori di tutte le mamme del mondo. E tua figlia ancora non è così grande, non sarà così difficile e traumatico come ti immagini. Tua figlia ti sorprenderà, come mi ha sorpreso mia figlia quando sono nati i gemelli.
    Certo, la gelosia c'è e ci sarà, è inevitabile, ma ci saranno tanti bei momenti.
    Mi raccomando, una cosa importante, fatti aiutare, non provare a cadere nel trabocchetto "faccio tutto io, sennò sono una mamma che fa schifo". Accetta tutto l'aiuto possibile, anzi, quando sarà il momento, chiedi aiuto, urlalo al mondo!

    RispondiElimina
  3. @slela e infatti mi hai fatto piangere...grazie!

    RispondiElimina
  4. @speranza tempesta di neuroni....meraviglioso!

    RispondiElimina
  5. tesoro come ti capisco, vai tranquilla, non so se hai letto i miei frammenti di vita, ma tutto quello che stai passando è normale vedrai che vivendo nella quotidianità giorno per giorno ogni piccolo ostacolo verrà superato ^_-

    RispondiElimina
  6. Io sono mamma di un figlio unico, ma mi permetto di consigliarti di non fasciarti la testa prima di romperla, cerca di vivere giorno per giorno, affrontando una cosa alla volta. Ogni gravidanza è a sè ed ogni bimbo è diverso dall'altro, non puoi prevedere niente ora come ora. L'unica cosa che puoi fare è cercare di essere serena, per te, per la tua cucciola e per la creaturina che sta rrivando.

    RispondiElimina
  7. tutte queste domande me le faccio anch'io quando mio marito mi chiede di fare il secondo (come se la prima fosse stata una passeggiata!) e per ora il progetto è accantonato almeno per un altro annetto
    Però è davvero impressionante leggere pensieri così simili ai miei
    Sarai una brava mamma, sono sicura che tante cose saranno più facile proprio perchè sarà il secondo...vedrai!

    RispondiElimina
  8. mi auguro che siano gli ormoni impazziti a renderci così impaurite...ma son 20 settimane che mi faccio tutte le tue stesse identiche domande...

    RispondiElimina
  9. Questa volta proprio perchè avrai la cucciola a cui pensare , la gravidanza scorrerà via e manco ti accorgerai di averla passata, e saprai affrontare tutto proprio perchè sei già preparata...ora ti sembra impossibile ma ti stupirai quando ti renderai conto che l'amore non lo sottrai alla cucciola per darlo al nuovo arrivato ma si moltiplicherà e poi, sarà difficile ma così bello che pian piano affronterai tutto e in un niente ti ritroverai a festeggiare il terzo compleanno del tuo secondogenito e a sorridere perchè tutto quello che temevi è passato e non te ne sei quasi accorta...che poi è quello che sta succdendo a me ora!!!
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  10. Credo che bisogna prendere le novita´ di petto e non pensare a cosa e´ stato,ma a cosa sara´...per sentito dire le "seconde" sono meglio dei "primi" nel senso che certi sbagli certi vizietti saprai come affrontarli e ti sembrera´ un gioco.Una carezza e su con la vita!

    RispondiElimina
  11. Guarda non sò se ti può consolare nel sapere che ti capisco benissimo e ci sono pure passata ( per questo ti capisco). Ma condivido quanto scritto dalle altre sono gli ormoni!!Ora i tuoi sono a "palla" sono fuori controllo , non so se rendo!Se conosci una brava naturopata, o un bravo erborista fatti consigliare qualcosa, quando stai bene tu, stanno bene anche gli altri. Poi tranquilla ... hai già dato ... il secondo sarà come la mia seconda mangia e dorme!DEVE!!!

    RispondiElimina
  12. esser mamma significa anche tutto ciò..
    non sei anormale.. anzi!!
    anche io sarei eccitata ma allo stesso tempo avrei mille paure...
    poi non tutti i figli sono gl stessi (a volte perfortuna).. magari questo/a bimba, si attacherà al seno per 6 mesi, magari dormirà tutta la notte già dal suo terzo mese (come il mio).. ecc ecc

    RispondiElimina
  13. Regola numero uno: nessun confronto! Non prendere come misura delle cose quello che hai vissuto, è normale, è istintivo, ma non funziona! Sarà tutto diverso! Sarà diversa la gravidanza, il parto, l'allattamento...tutto! Emergeranno nuove situazioni, nuove criticità...ciò che con uno era semplice, non è detto lo sia con l'altro e viceversa. Ma ci sarà il grande, grandissimo vantaggio: sai che passa! Sai che in un modo o nell'altro termineranno le 40 settimane, che uscirà dalla pancia, che con il tuo latte o con quello della signora Mellin crescerà! Sai già tutte queste cose...e questo basterà a risparmiarti quel carico d'ansia e di paura, che tutte le neomamme portano con sè! E la cucciola avrà accanto a sè una mamma forse un po' stanca, ma serena...e sarà felice!

    RispondiElimina
  14. simply, ora non connetto più dalla stanchezza...torno domattina quando sono più lucida!! ti abbraccio amica mia

    RispondiElimina
  15. Ci fosse un vlaium per gli ormoni dovrebbe essere obbligatorio in gravidanza.
    Però credo che sia normale avere delle ansie.
    Ma sai qual è il bello: passeranno. Passerà anche la paura.
    Passerà tenendo in braccio tuo figlio, passerà la rpima volta che la cucciola non vorrà che nessuno tranne te o tuo marito tenga in braccio il fratellino/sorellina (perchè capita sai? praticamente a tutti da quel che vedo), passerà quando scoppierà in te quella forza che solo le bis-mamme hanno.
    Ce la farai e noi saremo qui a dirti "te l'avevamo detto noi!".

    RispondiElimina
  16. Vedrai che tutto si affronterà naturalmente, istintivamente.
    E' normale che tu abbia questi pensieri, normalissimo... non ti crucciare per nessuna delle due!

    RispondiElimina
  17. eccomi, è tutto assolutamente normale...i dubbi, le paure, le incertezze! ma credimi, sai quanto è impegnativo il mio grande...se ce l'ho fatta io! sei un amamma stupenda, troverai il modo di dedicarti a entrambi e anche se non mancheranno i momenti di gelosia, sappi che anche questo fa parte della crescita, saper dividere le attenzioni e sapersela cavare un pochino da sole!
    un abbraccio forte

    RispondiElimina
  18. Mi e' sembrato di leggere tutto cio' che pensavo e provavo io per la seconda gravidanza.
    Stesse paure, stessi dubbi e al quanto pare e' comune un po' a tutte.
    Io per per colpa di queste paure ho aspettato 6 anni per trovare il coraggio di riprovare, perche' neanche io volevo lasciare il mio terrorista nano da solo.
    Quando la piccina e' nata, a parte il periodo iniziale di rodaggio, mi sono resa conto che ero avvantaggianta appunto da tutte quelle cose che avevo gia' passato, ne conoscevo gia' la soluzione. Avevo paura della gelosia del primo genito che, con mio grande stupore, non e' stata poi cosi' drammatica. Le gravidanze sono tutte diverse e anche i bambini sono tutti diverse, quindi adesso le cose potrebbero andare molto meglio rispetto alla prima.
    Non ti fare rubare questi momenti magici da queste paure. Sfogati, piangi e fai bene, ma fa che questi momenti si esauriscano in poco tempo per lasciare spazio alla belle sensazioni. Il mio primo terrorista mi toccava spesso la pancia e la baciava ancor piu' spesso. L'ha amata fin da subito la sua sorellina e tutt'ora quando li vedo ridere insieme impazzisco di gioia.
    vedrai che la prima si responsabilizzera' di piu' con la new entry e avra' l'orgoglio della sorella maggiore.

    Scusa se ho fatto di un commento un altro post...
    Un abbraccio stritolatore!

    RispondiElimina
  19. commovente...sono appena arrivata sul tuo blog!!! bellissimo!!!
    buona serata!

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.