martedì 15 febbraio 2011

piccole soddisfazioni di un blog

da oggi sono sul sito Roma Explorer, tempo fa mi avevano contattato per chiedermi di raccontare com'è nata la voglia di avere un blog ed ora il mio articolo è lì.
Romaexplorer

vorrei condividere con voi questa piccola soddisfazione e soprattutto raccontarvi anche qui come mi sono avvicinata al mondo dei blog.....


Una simplymamma, i suoi appunti e il suo blogmondo.

Queste sono parole che ormai fanno parte di me, delle mie giornate, da quando ho deciso di aprire un blog ma non solo, forse già da quando i blog li leggevo soltanto. La maternità mi ha fatto scoprire il mondo delle mamme in rete e ci sono finita dentro anche io.

Tutto è cominciato dalla necessità di colmare quei momenti di solitudine che, inevitabilmente, affiorano i primi mesi dopo il parto. Anche se spesso si è circondati da tante persone, amici e parenti, in realtà sei nel pieno di un cambiamento esistenziale tanto grande da sentirti sola. Sola alle prese con nuove sensazioni, con nuove ansie, con nuovi dubbi, con nuove paure, con una nuova te. Ed arriva il momento che apri un pc e scopri che c’è un mondo di mamme che vive le tue stesse sensazioni e ha lo stesso tuo bisogno di comunicare questi profondi sentimenti così difficili da esprimere a parole e così facilmente trasmessi, invece, attraverso la tastiera di un computer. Tutto nasce da lì e in particolare dalle mie notti insonni, dalla mia sensazione di incapacità nel far dormire la cucciola, dal mio bisogno di sfogarmi con qualcuno senza essere etichettata come quella che non sapeva che "una volta avuta la bicicletta si pedala".
Nei blog ci sono finita per caso digitando sul motore di ricerca frasi tipo “il mio bambino non dorme”, “difficoltà ad addormentarsi”,“risvegli continui” etc. e ho scoperto mamme che non dormivano come me, che piangevano come me, che stavano male come me, che provavano quegli strani pensieri che nel nostro immaginario ad una mamma non passano mai per la testa tipo “stavo meglio prima” con tanto di senso di colpa. Leggevo i loro post e piangevo, leggevo i loro post e mi sentivo meno sola e soprattutto capivo che ero una mamma come tutte le altre e che tante cose non si dicono ma nel nostro intimo certi pensieri li facciamo tutte. Leggere mi ha aiutato a sentirmi meglio e a trovare spunti per sopravvivere alla situazione del non dormire. Ma non solo, i blog mi hanno fatto crescere in maniera diversa, ho scoperto i metodi Montessori e Steiner, ho scoperto come essere più creativa, ho scoperto migliaia di punti di vista diversi e nuovi modi per essere una mamma più attenta alla crescita della sua piccola.
Ad un certo punto ho sentito la necessità, quasi terapeutica, di avere un mio blog, di scrivere la mia esperienza di mamma e di donna. Un posto dove raccontarmi, dove raccogliere le mie sensazioni, i momenti, le idee, i dubbi, un luogo virtuale dove appuntare questa fantastica avventura (e da qui il nome del blog appunti di mamma). E ho iniziato a scrivere, ad essere commentata, ad avere lettori fissi, ho iniziato a sperimentare l’amicizia virtuale, scopri che ci sono persone con cui stabilisci
immediatamente un legame diverso, con cui hai lo stesso modo di vedere le cose e che ti sembra di conoscere da una vita. Ci si sostiene, ci si consiglia, ci si sente amiche e si inizia a condividere le giornate, a scrivere post su post perché sai che da qualche parte qualcuno ti legge e anche se non commenta forse gli sei stato d’aiuto, qualcun’altro ti legge e poi lascia un commento, un consiglio, una frase che invece aiuta te a vedere le situazioni in un modo diverso, a guardare i piccoli e grandi problemi della maternità (e non solo) da un’altra angolazione, quella che a te sfuggiva.
Dal mondo dei blog si ha tanto da imparare e se sono la mamma che sono oggi è sicuramente merito di un blog.

13 commenti:

  1. Bella presentazione!
    L'avevo letta su RomaExplorer venerdì.

    RispondiElimina
  2. Bello! Sono proprio contenta per la tua piccola soddisfazione, che poi piccola non è se è riuscita a tirar fuori da te tutte queste belle sensazioni e a condividerle. E' vero che un blog ci può cambiare, in barba a tutti gli studi sogiologici fatti sul web e l'alienazione. Chi ci è dentro lo sa.
    Un bacio a te e alla tua cucciola.
    Un'amica.

    Ps. mi piacciono molti i nuovi caratteri del titolo :-)

    RispondiElimina
  3. Bravissima! Hai visto quante soddisfazioni?? :)

    RispondiElimina
  4. Anche io ho avuto la tua stessa possibilità da RomExplorer e ti giuro che quando sono stata contattata non ci potevo credere.
    Non perchè sia qualcosa che mi cambi la vita, ma come dici tu, per la soddisfazione di essere state scelte, di essere piaciute e poi contattate.
    Siamo veramente tante mamme blogger, e magari anche un pizzico di fortuna ha fatto si che Valentina di Roma Explorer abbia cliccato proprio sul nostro blog...però è stato un vero piacere.
    Complimenti anche a te!
    Jessica

    RispondiElimina
  5. Bellissimo post! Hai scritto come si sentono TUTTE le mamme quando si ritrovano scaraventate nei mondo dei figli...anche quelle che invece, quando tu esterni ciò che provi, ti guardano come fossi un'aliena dicendoti che tutto quello che sta capitando a te a loro non è mai successo. Anche io ho scelto di tenere un blog per gli stessi tuoi motivi. Un posto tutto mio dove raccontarmi sinceramente, sicura che chi mi legge,non mi giudica ma anzi mi capisce perchè è sulla mia stessa barca.
    Sono sempre più convinta che in rete, fra tutte noi mamme, si possano stringere delle solide amicizie, anche se virtuali... quando alla base c'è la sincerità tutto si può!
    UN bacio

    RispondiElimina
  6. anche io avevo letto questo post su romaexplorer ^_^ bellissimo un abbraccione

    RispondiElimina
  7. Ciao collega :-)
    ti avevo letta lì e son contenta di leggerti spesso qui
    :-)

    RispondiElimina
  8. bravissima!!!!! complimentoni!

    RispondiElimina
  9. bella presentazione, condivido tutto, complimenti

    RispondiElimina
  10. l'avevo letta la presentazione, e mi era piaciuta un sacco! un bacio, e complimentoni!

    RispondiElimina
  11. Ma che bello!Complimenti! Tutti meritati, sei una mamma speciale!

    RispondiElimina
  12. Congratulazioni!
    Con questo articolo ci rappresenti tutte!

    RispondiElimina
  13. carissima amica, sono così felice di aver visto anche il tuo nome!!! tra breve posterò anch'io sull'argomento. Baci

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.