domenica 14 novembre 2010

nuora vs suocera

no. io proprio non ce la faccio. ho bisogno di sfogarmi. l'ho già fatto in macchina con specialpapi ma ora ho bisogno di scaricarmi qui, sul blog.
certi momenti scatto di brutto e non è da me che in genere preferisco la diplomazia...stasera non ce l'ho fatta.
sempre lei, la suocera, che continua a non capire che la cucciola è sua nipote e non sua figlia e penso ci sia una bella differenza. ma soprattutto continua a non capire che tra lei e la cucciola c'è una mamma a cui bisogna fare riferimento, che magari segue delle linee guida nella sua crescita e che magari le sue motivazioni vanno leggermente prese in considerazione. 
iniziamo dalla cioccolata. sarò pesante, noiosa, esagerata, fissata ma una sana alimentazione è il mio pallino principale e cioccolata varia o schifezze varie per il momento sono fuori da casa mia. dico per il momento perchè la cucciola è piccolina e non le pretende, non le desidera, e quindi posso evitare di dargliele, soprattutto considerando che non ha ancora pazienza nel lavarsi i denti. lo facciamo sotto forma di gioco ma di certo la pulizia non è assicurata (si diverte a mordere lo spazzolino mentre io cerco di strofinare) e finchè riesco a ripararle i denti da carie premature cercherò di farlo. questo non significa che se c'è della cioccolata non la faccio assaggiare, ma di certo non la compro volontariamente. i miei suoceri si presentano puntualmente con l'uovo kinder. tutte le volte. la cucciola, se non era per loro, non sapeva neanche cosa fosse e invece ora fanno di tutto perchè lei chieda al nonno di portarle l'uovo kinder. mi spiego: 
telefonata tipo "ehi amore di nonna, come stai? che cosa ti deve portare la nonna quando viene?"
questo nonostante io avessi detto 1000 volte di evitare per il bene della cucciola, che non voglio che mangi cioccolata tutti i giorni. l'ultima volta dopo che ne ha mangiata davvero tanta ha avuto degli arrossamenti fortissimi, tanto da piangere quando la lavavo. insomma portatele dei biscotti, della frutta (che a lei piace tanto) alimenti sani o almeno alternate.
stasera siamo andati a trovarli ed ecco che lei immediatamente mi mette da parte e dice a suo figlio:
"la bambina ha cenato?"
"sì ha mangiato un pezzo di pizza"
dopo qualche minuto si rivolge alla cucciola:
"adesso la nonna ti prepara la pastina? la vuoi?"
senza interpellarmi, inizia a mettere l'acqua. e io:
"scusa che fai?"
"preparo la pastina alla bambina, figliolinoadorato ha detto che ha mangiato solo un pezzo di pizza!"
"no non preparare niente, tra un pò berrà il latte e al massimo dovresti chiedere prima a me, scusa eh!"
sì, le ho detto proprio così seccata e nervosa. ma insomma io so se la bambina deve mangiare ancora o meno, devi tenermi in considerazione non puoi fare di testa tua. mia madre, mi avrebbe chiesto:
"che dici, simply, le preparo un pò di pastina?" mia madre, la donna che mi ha partorito, (no scusate sono inc...ata nera), mia madre, me lo avrebbe chiesto!
questo suo modo di fare mi dà veramente fastidio, questo suo prendere iniziative su mia figlia, così senza neanche rendermi partecipe e quel continuo contraddirmi mi irrita. non posso farci niente.
altra contraddizione continua: le ho spiegato più di una volta che sto cercando gradualmente di insegnare alla cucciola a fare la pipì nel vasino e ogni tanto le racconto di successi e insuccessi, di pipì nel vasino e di pipì per terra e lei si ostina a dirmi che è troppo presto dicendomi, come ha fatto stasera davanti a tutti:
"ma lasciala stare questa bambina, è piccola, così la stressi, ma smettila con questo vasino!"
"ma guarda che dai 18 mesi si può iniziare a provare, bisogna cogliere il momento giusto, bisogna metterli nelle condizioni di capire...la cucciola ha 25 mesi e pian piano i progressi si vedono!"
"ma dai che è piccola, l'estate prossima ci pensi"
"ma guarda che stamattina ha fatto la pipì nel vasino!"
"davvero? ma brava la mia cucciola, mi raccomando tu elogiala, dille che è brava, battigli le mani, falle capire che è stata brava, è così che si fa!"
Ma dico, ma per chi mi prende per un imbecille che usa la frusta, o che rimane immobile ed impietrita davanti alle prime conquiste di sua figlia?
no. scusate forse esagero, ma di questi atteggiamenti ne ho le scatole piene.

39 commenti:

  1. Sei una grande, hai fatto benissimo e ti dico di più: continua così!!

    RispondiElimina
  2. @piccolalory grazie! è sempre brutto attaccare la mamma di tuo marito ma quando ci vuole...ci vuole!

    RispondiElimina
  3. cavoli! hai una bella gatta da pelare...ma che rompiscatole a prendersi certe confidenze! hai fatto bene...resisti!

    RispondiElimina
  4. @mammasorriso aspettavo il tuo commento, so che a quest'ora ci sei sempre. e avevo bisogno del tuo appoggio morale. grazie amica!

    RispondiElimina
  5. grazie a te, passo sempre volentieri! hai ragione, sei in una posizione delicata con tuo marito, ma caspita, spero capisca che tu hai ragione...sai gli uomini, certe cose non le vedono!

    RispondiElimina
  6. @mammasorriso sì, stasera mi ha dato ragione (non davanti a lei però. ha lasciato che fosse un duello tra nuora e suocera)

    RispondiElimina
  7. bene!è già tanto, in queste occasioni si rischia di litigare solo a parlarne!è una cosa che non sopporto litigare con mio marito per colpa di altri. ti auguro di ritrovare la tua serenità, goditi la tua famiglia nella vostra intimità e all'esame stendili tutti! sai oggi ero dai miei e guardavo il mio pianoforte...che voglia di suonare mi è venuta ma non trovavamo più la chiave per aprirlo che era stata nascosta e poi comunque ho perso tutta la pratica e ho detto a mia madre che prima o poi mi piacerebbe riprendere ad imparare...suona anche per me,ti penserò per l'esame! baci

    RispondiElimina
  8. cara simplymamma
    potrei metterre la firma io sotto questo post perché credimi è spiccicato alla mia vita.
    Tu pensa che per colpa di mia suocera,una donna prepotente e invedente, mi sono ammalata di depressione, quindi non farle prendere spazio, ma argina più che puoi la sua invadenza.
    Anche con me fa così, pensa non abitiamo nella stessa casa,cioè lei al pino di sotto, qunado mio figlio torna da scuola si fa trovare davanti al portone e gli da cioccolate, succhi di frutta e altre schiefezze varie.
    Sono quasi nove anni che le dico che a quell'ora non deve dargli nulla perché poi non mangia, ma niente, fa di testa sua. Ogni volta le dico di darle a me le cose che poi sarò io a regolarmi...macché parlo con il muro.
    Mio marito?? figurati, fa finta di niente...la mamma è sempre la mamma!!!
    Quindi una volta pr tutte dille che deve interpellarti perché tu, E SOLO Tu, conosci le sue abitudini e le sue necessità, altrimenti questo per te potrebbe significare che per lei tu non conti nulla, come mamma e come nuora, sempre questo dovresti dirle!!
    Che ne dici, funzionerà???
    Comunque un consiglio, da sorella, se vuoi??
    Non ti avvelenare..tanto non le gambi!

    RispondiElimina
  9. come ti capisco . . . .il tuo post è condivisibile al 100%!!!!!
    anche mia suocera non mi consulta mai e fa con mia figlia ciò che vuole, ignorando allegramente me e mio marito, che ovviamente non ha il coraggio di imporsi e dirle niente!

    RispondiElimina
  10. Ti capisco fai bene a rispondere con calma...tu pensa il mio piccolino di 18 mesi fino a poco fa era totalmente attaccato a me,neanche dal papà voleva andare se c'ero io...lei'la suocera,che faceva?me lo strappava,si allontanava,cambiava stanza o mi si metteva di spalle davanti alla gente che mi guardava pietosamente...ah diceva...lascia stare mamma...ora per fortuna il piccolo ci sta più volentieri qualche minuto ma se mi vede mammmà!Vorrei aver avuto la tua forza di reagire,ma li c'era solo da litigare:quindi brava!!!

    RispondiElimina
  11. vengo qui per la prima volta da un altro blog, incuriosita dal titolo del post, che avrei potuto scrivere pari pari al tuo!Ho combattuto per nove anni con mia suocera che mi ha sempre fatto le cose di nascosto, negando anche l'evidenza(le hai dato cioccolata?NO!E allora perchè ha la maglietta sporca di cioccolata?)Lei non è mai stata mamma dei suoi figli che sono cresciuti con la nonna perchè mia suocera lavorava tutto il giorno e purtroppo è rimasta vedova quando era molto giovane.Per lei i nipoti erano un'occasione di riscatto.PUrtroppo per lei con me è cascata male.Io nel corso degli anni ho pianto, fatto scenate con mio marito che poveretto ci ha provato ma insomma non è facile,e alla fine ho valutato che la bambina stava con la nonna veramente poco e che certi comportamenti non inficiavano tutto il mio lavoro, di educazione alimentare e di educazione in generale.Altro sarebbe stato se l'avessi dovuta lasciare tutti i giorni.Non è semplice, lo so e ci ho messo 9 anni e altre due figlie a non farmi scattare subito la violenza ogni volta che ci vedevamo, ma ce l'ho fatta almeno in parte.Le cose cambieranno molto quando la bimba sarà più grande e con una auotnomia di pensiero che le farà dire per prima ma nonna non mi portare dai vicini che non voglio!In questa sua morbosità e senso del possesso sbagliato io ci ho visto anche tanta gelosia e resistenza da parte mia , come se si fosse instaurata una lotta per l'affetto della bambina e quando ho riconosciuto questo sentimento dentro di me è andata meglio, ho tollerato meglio.Ho capito che era una lotta impari, la mamma sono io e lei sarebbe sempre uscita perdente, e allora le ho concesso qualche spazio in più.NOn è facile e hai tutta la mia comprensione.Ora vado a leggere un po' del tuo blog.
    COn comprensione,
    roberta

    RispondiElimina
  12. capisco benissimo... credo che in un modo o nell'altro ci passiamo tutte... io dico sempre che spero di ricordarmelo quando sarò nonna/suocera. bisogna armarsi di pazienza e imparare la diplomazia. io che di carattere sono sincera e non riesco a fare buon viso a cattivo gioco tante volte ho dato brutte risposte, magari accumulavo e accumulavo e poi esplodevo per il motivo più sbagliato e alla fine chi ci rimaneva peggio ero io. perchè comunque le voglio bene ma quando è troppo è troppo... la mamma sono io e non sono nemmeno una sprovveduta. è fondamentale farsi rispettare e la cosa più difficile è farlo in modo che l'altra persona capisca e non si offenda. l'appoggio del marito in questo senso è fondamentale. e sarò cinica ma abitare in un'altra città - sia rispetto ai propri suoceri ma anche rispetto ai propri genitori - rende tutto da una parte più difficile ma ci aiuta a limitare i danni e a volerci più bene.

    RispondiElimina
  13. Guarda ci passo pure io con mia sucoera che è un tesoro.
    Avrò detto mille volte che la cioccolata dopo le cinque non le va data perchè se no semplicemente NON DORME.
    Ma lei nulla. E mio marito che non mi ascolta. Certo...tanto poi sono io a farla addormentare!!
    Tu fai bene. Difenditi.
    E se riesci smummia il marito.

    RispondiElimina
  14. Tesoro hai tutta no dico TUTTA la mia comprensione!!
    Non mollare, metti paletti per limitare i loro deliri di onnipotenza !!!

    BACI F,

    RispondiElimina
  15. Mia suocera è una donna fantastica, non ho problemi con lei. Ma mi sento di dirti che hai fatto proprio bene a reagire così. Non permetterle di inserirsi fra te e tua figlia. Oltre a mandare messaggi contradditori alla tua bimba, che in questo momento ha più che mai bisogno di indicazioni coerenti, scredita la tua figura. L'autorevolezza dei genitori, che non devono essere smentiti da nonni o parenti vari (tranne ovviamente in casi estremi), è essenziale!

    RispondiElimina
  16. no, non esageri affatto e, anzi, ti ammiro per come riesci a rispondere... in sequenza, tutte, ma dico tutte, mia scuocera le fa quasi nell'identico modo: ancora non le comprano l'uovo Kinder, ma ogni santa sera le danno una caramella dopo cena, nonostante io abbia più volte detto che non voglio che prenda zuccheri prima di andare a letto ("tanto quei denti li perderà... " l'ignoranza la fa da padrona purtroppo!), una volta che le ho fatto assaggiare della cioccolata hanno trovato la scusa per sostituirla tutte le sere alla caramella... ho dovuto chiedergli di smettere dato che la bimba si era riempita di sfoghi intorno alle labbra... insomma, una intromissione continua... e considera che i miei suoceri abitano, purtroppo... sotto di noi... continua a sfogarti: magari riuscirò a prenderti ad esempio!

    RispondiElimina
  17. bravissima!

    cmq le suocere sono tutte uguali, anche se abitano lontano e sono tuttosommato "brave"

    RispondiElimina
  18. Ascolta, avrai capito che io sono una molto diretta, quindi il consiglio sarà uno e uno solo: mettila al suo posto una volta per tutte!
    Ho intuito che tuo marito, il figliolocaro, non si intromette o non lo fa in modo proficuo e sappiamo bene come sono la maggior parte dei mariti con le loro tenere mammine.Quindi non ti resta che tirare fuori le unghie e prendere in mano la situazione. Tua figlia è al telefono con la nonna che chiede cosa portarle? tu rubale la cornetta e elencale quello che ti manca in dispensa, tipo . un kg di zucchero, un litro di latte per colazione e un barattolino di miele BIO.
    Insomma, falla nera!
    Prima o poi capirà qual è il suo posto!

    RispondiElimina
  19. accidenti! se questo post non era nel tuo blog avrei creduto di averlo scritto io stanotte! la questione "alimentazione" è veramente un tasto dolente e soprattutto una dura guerra ai nonni. La penso proprio come te per il cioccolato, e ho praticamente vietato che qualcuno lo offra a mia figlia. Quello che ti consiglio è di risponderle sempre, e se è necessario, anche male, perchè ne hai, anzi, ne abbiamo, tutti i sacrosanti diritti! cavoli le figlie sono nostre e le cresciamo a modo nostro!!! se fosse per mia suocera dovrei far mangiare a mia figlia un pollo intero a pasto. Hanno sempre questo modo di insistere e di sfinire all'infinito con i "vuoi questo? vuoi quest'altro?" per non parlare dei metodi che io detesto e per i quali presto dovrò litigare, tipo: "se mangi questo poi ti faccio vedere i cartoni". Un'altra cosa,io parlerei bene con tuo marito del problema, in teoria ogni tanto potrebbe intervenire anche lui!
    Perdonami se mi sono un po' "infuocata" in questo commento ma hai veramente messo il dito nella piaga!!!

    RispondiElimina
  20. io passo regolarmente per la fissata rompiballe e pignola in casa di mio marito! all'inizio mi seccava, ora ho deciso che del loro parere non me ne faccio nulla a costo di essere antipatica, ma la madre sono io. punto. e tutti in riga!

    RispondiElimina
  21. ...quando ci vuole ci vuole..ecche2palle ste suocere...prima o poi vorrei scrivere la mia situazione..ma è difficile e mi spiace perchè legge il mio blog la mia cogny...che è la sua figliola....e so che ci rimmarrebbbe male..però condivido ciò che pensi ...coraggio.....p.s. hai fatto bene! un abbraccio

    RispondiElimina
  22. il tuo post mi ha un pò terrorizzata! la mia futura suocera è un pochino invadente, in realtà fa un sacco di cose carine ed è sempre tanto gentile, ma ha la tendenza a mettersi sempre in mezzo, per fortuna la mia dolce metà (che ben la conosce) cerca di non darle troppo spazio!
    Ho paura che quando nascerà il bambino sarà ancora più impicciona...ahhhhrgggg!

    RispondiElimina
  23. @tutte ma le suocere sono proprio tutte uguali! povere noi! ehi mi raccomando facciamone tesoro di queste esperienze quando nonne e suocere saremo noi!

    RispondiElimina
  24. Quella della pastina hai fatto bene a non fargliela passare...per me è in concepibibile.

    RispondiElimina
  25. Ti consiglio un blog dove potrai sfogarti e trovare complicità e conforto: www.mostrodisuocera.splinder.com.
    Ciao

    RispondiElimina
  26. scusa non so se mi è partito un altro commento prima di aver finito...pazienza..molta pazienza ... prima o poi lo capirà..altrimenti fai notare a tuo marito quanto sia sbagliato un certo comportamento magari facendo leva sul fatto che la piccola poi ha dei disagi alimentari etc...anche io preferisco evitare la cioccolata ma ogni tanto gliela offro..ciao

    RispondiElimina
  27. Sono una suocera e a modo mio cerco di difendere questa categoria,che a volte sebra voler fare capricci.
    Vorrei innanzitutto precisare a mammalelella che non tutte le suocere sono uguali.
    A te simplymamma invece dico che mi fa male leggere certe cose perchè è davvero spiacevole non riuscire a raggiungere un certo equilibrio tra nuora e suocera, quello che puo' aiutarti è il dialogo, parla e butta fuori sempre anche quello che puo' far male, dille apertamente cosa non ti piace per tua figlia, non solo a battute ma dialogando. Sono sicura che tua suocera ti vuole bene, ma dovresti insieme a tuo marito, farle capire qual'è il suo ruolo, lui deve aiutarti, deve imporre le tue regole che poi sono "le vostre regole".
    Con inteligenza e comprensione si puo' ottenere molto, ma bisogna parlare in modo semplice e diretto.
    Io credo e difendo il rapporto tra marito e moglie, che deve essere unico e primo come importanza, proprio per questo dovreste cercare di portate avanti cio' che è meglio per vostra figlia,ma tuo marito dovrebbe essere fermo quanto te e intervenire prima o insieme a te. Questo non significa metterla da parte, significa solo cercare di evitare conflitti che con l'andar del tempo potrebbero diventare impossibili da sostenere.
    Forza non scoraggiarti e parla sempre, senza paura.
    Una nonna e ovviamente suocera.

    RispondiElimina
  28. Ti capisco, premetto che ho buoni rapporti con la suocera a volte più che non con mia madre, però a volte.... Tipo ieri sera Chris se ne salta fuori che Lei ha già preso il regalo di Natale per Vale (2 anni) quando sa benissimo che voglio essere interpellata prima... Arriverà un bellissimo Cicciobello! Woooww che andrà ad aggiungersi ai giochi che Vale non guarda proprio. Io ho avanzato l'ipotesi che siccome Vale è affezionata ad un bambolotto vecchio con un occhio che gli cade, lei si vergogna di andare in giro. Io non voglio in Cicciobello per casa!!! ma che posso fare ? litigare? e poi lo ha già preso! Mi dispiace però con il mio carattere non mi saprò trattenere.... Per fortuna che anche Chris le ha già detto che non gli piace, chissà come mai a me non ha detto niente ancora...

    RispondiElimina
  29. Mi associo al coro... sono tutte uguali!!!!
    Uff, io ci "litigo" da anni!

    RispondiElimina
  30. Quante parole dette, quante litigate e frasi scostanti se non sgarbate, quanta ragione avevo e poi... tutto in fumo negli occhi pieni di lacrime di mia figlia quando l'anno scorso la nonna è morta. Mi sono chiesta se il mio risentimento fosse giusto, se invece non fosse una faccia del mio orgoglio, totalmente inadeguato all'amore che mia figlia aveva per lei...

    RispondiElimina
  31. simply hai fatto strabene a mettere le cose in chiaro con tua suocera! e, anche se non apertamente, è molto importante anche che tuo marito non ti remi contro! quella della pastina è stata allucinante, come pure il fregarsene altamente della tua richiesta riguardo ovetti ecc...anche con la mia avevo questo problema, io non esistevo assolutamente, faceva e diceva con gnometto tutto quello che le passava per la testa...non ti dico poi sull'alimentazione, per lei le schifezze per mio figlio erano all'ordine del giorno...ma se non rovinava del tutto il mio lavoro a volte lasciavo correre, altre volte cercavo l'appoggio (mai avuto) del mio ex marito, altre volte parlavo chiaro...e solo mettendo le carte in tavola ho ottenuto qualcosa! (e ora che con lei ho chiuso, conoscendo come agisce, non ti nascondo che ogni week end che gnometto è col padre, e quindi a casa con lei, mi viene male al pensiero delle schifezze che gli dà e compagnia bella!) comunque...continua a mettere sempre in chiaro quali sono i SUOI limiti, ecchecavolo, sono i loro nipoti ma non possono comportarsi come se le mamme non contassero!!!

    RispondiElimina
  32. mia cara, io combatto senza sosta dalla nascita della prima bimba! E' una battaglia incessante, nel nome dell'equilibrio che abbiamo il dovere di dare ai nostri figli. Lei è il mio opposto, e continua a cercare di modificare il mio essere a sua immagine e somiglianza! Non ha ancora capito chi è la mamma delle mie bambine!

    RispondiElimina
  33. Caspita ti ho appena conosciuto ma hai fatto subito centro!!!Condivido quanto hanno detto molte... metti i paletti, e proclama ad alta voce ciò che ritieni giusto per tua figlia.
    ...Io purtroppo ho rinunciato, nel senso che dopo aver detto e ridetto le stesse cose ... ho capito che non le cambio... mia madre e mia suocera!!!!!!!
    Ciao Sabrina

    RispondiElimina
  34. @care amiche vecchie e nuove continuo a leggere questi commenti e capisco che non sono sola. insomma nuora e suocera non vanno mai d'accordo...pensavo forse è un mix di gelosie nascoste nei meandri del nostro dna: la suocera è gelosa del figlio che ha scelto un'altra donna, la nuora è gelosa del marito per cui la mamma è sempre la mamma, la nuora è gelosa della figlia che sta con la nonna perchè la suocera vuole dimostrarle come si crescono i figli e secondo me la mia è anche gelosa di mia figlia...quando siamo insieme ed è in braccio a me subito dice "dai...vieni da nonna!" e se la prende. insomma un disastro....indistricabile!

    @palmy hai detto una cosa bellissima il rapporto nonna nipote è un'altra cosa e io lo rispetterò, questo è ovvio. ma certi atteggiamenti nei miei confronti non riesco a non vederli in nome della caducità delle cose. insomma in tutte le situazioni si vive l'oggi e oggi è così. chissà domani forse migliorerà.

    RispondiElimina
  35. Belle le parole di Panny, mi sono piaciute tantissimo, non è facile ammettere certe cose, lei l'ha fatto, succede sempre così.
    Ma è proprio necessario che una persona non ci sia più, per apprezzare e capire che forse sarebbe bastato poco per la serenità di tutti?
    A questo vorrei aggiungere una cosa, è solo un mio pensiero: tutte voi ora siete madri e credo che farete del vostro meglio per crescere ed educare i vostri figli, se domani saranno bravi mariti è sicuramente merito vostro. Trovo fuori luogo le gelosie, ci vorrebbe solo un pizzico di amore e rispetto. Alle suocere direi che se il figlio ha scelto quella determinata compagna, devete imparare ad amarla e alle nuore invece direi, che se amate lo stesso uomo e se con lui siete felici, vi invito a ricordare che è anche merito loro.
    Domani sarete suocere e nonne, amarsi è sicuramente più bello. Per tutte.
    Una nonna e ovviamente suocera

    RispondiElimina
  36. @latuanonna grazie per il tuo intervento tra questi commenti. è bello che ci sia l'altra parte ma non sono tutte così riflessive come te. credimi io non ho niente contro mia suocera e finchè non è nata la bambina tutto andava normalmente. insomma si stava insieme e basta (certo non si è creato un rapporto particolare quello è anche questione di feeling di carattere e quando non c'è non c'è) insomma ci devi stare per rispetto del tuo compagno e alla fine i suoceri non li scegli come hai scelto lui. tutto questo per dire che rispetterò sempre e non interferirò mai nel rapporto figlio-mamma o nonna-nipote. nel mio caso è da lei che non mi sento considerata per il ruolo che ho. se gli stessi suoi comportamenti nei confronti miei e della bambina li avesse mia madre o mia sorella ne risentirei allo stesso modo, solo che con loro potrei parlarne tranquillamente o anche litigarci, ma poi passa. da nuora è più difficile perchè vieni presa male. qui si tratta di non considerare la mamma in grado di fare delle scelte giuste per il proprio figlio che lei le condivida o no deve rispettarle perchè in questo momento della sua vita il suo ruolo è nonna e non mamma della nipote. come ho scritto in qualche commento più sopra cercherò di ricordare tutto questo quando sarò nonna o suocera perchè è davvero importante per stabilire un buon rapporto. ma lo si fa da entrambe le parti. una sola non basta.

    RispondiElimina
  37. Anch'io mi rendo conto di essere spietata... però a suon di esserlo noto che sia mia suocera che mia mamma, pur rimanendo spesso delle loro teorie, hanno quasi timore a propormi qualcosa ah ah ah!!! Quello che continua ad urtarmi di mia suocera è il paragone con gli altri la strozzerei in quei momenti... oppure quando fa di tutto... ma proprio di tutto per innervosire Gioppy pure convinta di essere simpatica :(

    RispondiElimina
  38. e' passato tempo dal tuo post e mi auguro proprio che tu abbia messo al suo posto la suocera.Un nipote è una gioia ed è bello volergli bene, ma sempre e dico sempre va riconosciuto il ruolo marginale dei nonni , zii e parenti....noi (parlo da zia) rappresentiamo il contorno e dobbiamo mettere al primo posto il bene del nuovo nucleo familiare che è indipendente....siamo un contorno e possiamo essere un bellissimo contorno, ma sempre nel rispetto dei genitori e dell'amore che li lega alla creatura che insieme hanno messo al mondo. Queste persone sono nella vita impiccione e gelose....ma queste caratteristiche non portano da nessuna parte....la bimba piu' crescerà piu' capirà e alla fine quella famiglia non avrà attaccamento per figure che ostacolano la lor felicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì è passato del tempo e si sono trovati degli equilibri, si impara il carattere loro e loro imparano quello dei genitori e la volontà porta sempre ad un punto d'incontro. e i nonni sono sempre e comunque un bene prezioso per i nostri figli.

      Elimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.