martedì 31 agosto 2010

riunione al nido

tra qualche ora, alle 18 per la precisione, andrò alla riunione preliminare per i nuovi iscritti al nido. sì dopo tanto tribolare ho deciso che la cucciola andrà al nido. non è stata una scelta facile perchè in realtà un lavoro non ce l'ho, o meglio, forse per qualche supplenza mi chiameranno durante l'anno e da precaria impari che devi comunque prepararti al fatto che da domani potrei improvvisamente lavorare tutte le mattine senza avere più un briciolo di tempo per un inserimento decente. insomma sarebbe un caos. quindi ho deciso di iscrivere comunque la cucciola al nido e poi a vedersi. 
ci andrà solo al mattino. all'una andrò a prenderla perchè preferisco trovare una giusta via di mezzo. ci tenevo tanto che i primi anni fossi stata io a prendermi completamente cura di lei e ci sono riuscita (grazie ai famigerati tagli nella scuola!) ora è giunto il momento di affacciarsi al mondo, di imparare a stare con gli altri bambini, di fare attività che io non penso neanche, di staccarsi un pò dal caldo nido di casa nostra.
ho visitato tanti asili prima di giungere alla scelta definitiva e grazie ai consigli di diverse mamme blogger (tra cui la carissima mammafelice) sono soddisfatta della mia scelta. un'anno fa non avrei badato a tutte le cose cui ho fatto attenzione ora, per me un nido valeva l'altro, (anzi lo scorso anno mi ero orientata verso un nido che quest'anno reputo l'ultimo della mia lista) e invece...sono cresciuta come mamma. ho letto tanto, sono diventata semimontessoriana (nel senso che cerco di applicare il metodo ma non lo faccio alla perfezione o rigidamente), anzi montessori è diventato un mio nuovo modo di guardare le cose, di aiutare la bimba a crescere. sono felice e spero che le mie impressioni sul nido siano state giuste e soprattutto spero che la piccola si inserisca bene. mi fa un pò paura solo una cosa che ultimamente sta dimostrando: lei è molto socievole, è lei che cerca gli altri per giocare (anche al mare faceva così) ma guai se un bimbo la tocca o la spinge. comincia a dire non si fa! non mi toccare! e piange disperatamente. questo mi dispiace perchè innanzitutto vorrei che non avesse paura di bimbi che sono più aggressivi e seconda cosa spero che questa sua reazione non comporti problemi al nido. ed è anche per questo che sono ancora più convinta di farle fare questa esperienza, deve imparare a rapportarsi con gli altri, con diversi bambini, dalle diverse personalità.
io sono fiduciosa anche se pensando al distacco penso che sicuramente lo vivrò un pò male anche io. certe volte la sera, nel letto, inizio a pensare poverina la lascerò sola in un posto diverso, e se avrà bisogno di me e se si troverà male. no. non posso farlo. aspetto un'altro anno. per fortuna di giorno quei pensieri inconsci così negativi riesco a lasciarli nel fondo del mio cuore e riesco ad essere più razionale. le farà bene. ci farà bene. anche io riconquisterò qualche ora tutta per me e chissà forse starò meglio con me stessa.

18 commenti:

  1. anche i miei pupi sono andati al nido...e sempre, anche d'estate...per necessità di lavoro e non mi sono mai pentita. Quando sono a casa, perdono tutte le loro abitudini e sono guai per tutti!
    Ricordo anch'io con il primo i sensi di colpa, quando, andando via, piangeva! ma quando le maestre mi hanno rincuorata dicendomi che appena svoltavo l'angolo, finivano di piangere e stavano tranquilli, allora mi sono messa in pace! hanno appreso molte cose e hanno imparato a socializzare e non li ho mai visti scontenti!
    E poi, giustamente, fa bene anche a noi,questa separazione...ciao in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  2. Sono certa che sarà un'esperienza importante per entrambe! ;)

    RispondiElimina
  3. beh hai fatto una scelta giusta secondo me...pensa un po' io non ho nessuno che mi aiuterà col piccolo quando nascerà, saremo solo io e papà...quindi lo dovrò portare al nido molto piccolo...devo farlo, perchè entrambi lavoriamo, il lavoro ci serve per campare e dobbiamo perforza fare così, ma quando penso a questa cosa mi faccio coraggio pensando che come il mio bambino ci sono tanti altri bambini, che non sarà solo e che probabilmente crescerà più forte ed indipendente...parlavi di consigli di mammafelice per la scelta del nido, io da quando aspetto il mio bimbo leggo sempre questo sito, ma c'è un link in particolare o hai chiesto tu delle dritte a Barbara? mi raccomando non ti rattristare stia facendo il bene della bimba, i nostri cuccioli devono imparare a camminare con le loro gambe è la vita :) baci

    RispondiElimina
  4. Anche io sto pensando all'opzione nido anche se lavoro solo part time e spesso veniamo aiutati dai nonni..però mi piacerebbe che socializzase con altri bimbi, che facesse attività sempre nuove...ho visto un asilo vicino a casa molto bello, di impronta steineriana..mi piace tanto..vedremo un po' più in là...mi piacerebbe che ci raccontassi come sei arrivata alla scelta di questo nido, magari potresti aiutare altre mamme che stanno facendo questa scelta!
    grazie per la condivisione!

    RispondiElimina
  5. @mammasorriso e @moonaflowers condivido. l'esperienza sarà importante per entrambe. lo sento.

    @unangoloinblu sul sito di mammafelice c'era un post, pubblicato a luglio credo. se lo ribecco te lo indico.

    @valentina seguirò il tuo consiglio e vi racconterò perchè e su che criteri ho scelto questo nido ed ho scartato gli altri, cercherò di farlo al più presto. grazie a voi per esserci.

    RispondiElimina
  6. Io ricordo con piacere l'inserimento al nido di Tia, aveva 14 mesi. Ha passato lì due anni in cui ha imparato tantissime cose e ha acquisito tanta indipendenza. Sarò sempre grata alle sue fantastiche educatrici. Io la struttura l'avevo scelta vicino a casa per necessità, ma mi è andata davvero benissimo. Lunedì invece ho il colloquio con la maestra della scuola materna che comincerà tra poco e devo ammettere che questo passaggio mi spaventa un po'. Vedremo...

    RispondiElimina
  7. Belvetta si è inserita a 9 mesi.
    Il primo mese è stato un discreto bagno di sangue, poi il primo ottobre (non scherzo!) ha deciso che poteva degnarsi di apprezzare la cosa e ha iniziato a divertirsi.
    Per lei è stato fondamentale: per il mangiare, la socializzazione, le esperienze.
    Io sono una fervida sostenitrice del nido (possibilmen te solo mattino) quindi decisamente di parte, ma sono convinta che sarà eccezionale come esperienza.

    RispondiElimina
  8. Io ho mandato entrambi i miei bambini al nido e non me ne sono mai pentita, anche se quando ho mandato Scienziatino ancora non lavoravo. Ho avuto pero' il tempo di cercarlo e di trovarlo un lavoro. Loro hanno imparato a socializzare con gli altri bambini e a stare con altre persone al di fuori della loro casa.
    Hai fatto bene a informarti sul nido da scegliere e spero che la riunione sia stata positiva

    RispondiElimina
  9. Hai fatto senza dubbio la scelta migliore e stai certa che non te ne pentirai.
    Anche io, prima facevo la docente. Tu cosa insegni? Davvero una vita dura quella dei precari della scuola!
    mammasidiventa.ilcannocchiale.it

    RispondiElimina
  10. sarà una esperienza stupenda...capisco le tue paure, mio figlio è inserito da quando aveva 6 mesi...

    RispondiElimina
  11. noi per motivi lavorativi e per il fatto di vivere in un altro paese abbiamo dovuto inserire la piccola nonappena finito il mio permesso, cioé quando aveva 4 mesi. non sai che sensi di colpa mi sono fatta ma non avevamo altra opzione. per fortuna l'esperienza è stata molto positiva da subito. il fatto che fosse tanto piccola le ha evitato la fase di adattamento e non ha mai pianto per salutarmi quando la lascio all'asilo, al contrario, è felice e corre subito a giocare. quello per lei è il suo terreno.
    ha imparato a socializzare moltissimo e si è costruita un caratterino forte, nel senso che è molto decisa con gli altri bambini e, senza essere aggressiva, non si fa mai mettere i piedi in testa, anzi tende ad essere un pò comandina. non sono ne pro ne contro ai nido, ogni situazione è speciale e peroonale ed igni bambino è diverso. a posteriori noi siamo molto, molto felici dell'esperienza.
    vedrai che andrà bene ed anche tu potrai iniziare a riprendere un pò in mano te stessa!

    RispondiElimina
  12. Io vorrei poter mandare al nido la BiBi, purtroppo il comunale è incompatibile per gli orari (lavoro a turni e alle 14 loro chiudono) i privati qui hanno costi esosi e non ce li possiamo permettere. Stavo pensando di mandarla 1/2 giornata a settimana, non è molto e non so se sia controproducente, andrò a parlare con un'educatrice e sentirò che mi dice!

    RispondiElimina
  13. Anche noi oggi abbiamo iniziato l'inserimento... e ieri sera prima di andare a dormire (beh... dormire...)ho letto il tuo post e mi sono sentita più tranquilla... o almeno meno sola! Per noi è andata come tutto sommato mi aspettavo... noi siamo per gli approcci lenti ma alla fine arriviamo alla meta. L'asilo va bene... ho trovato l'articolo di mamma felice... e mi è rivenuto in mente mentre parlavo con la coordinatrice... La cosa che trovo più strana è che da adesso in poi ci saranno anche altre persone che avranno un progetto educativo sul mio piccolino! ... Vedremo! Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. il mio secondo figlio quest'anno andrà alla scuola materna e sebbene non sono nuova di questa esperienza vivo già la cosa con un po' di ansia, però confesso che in parte ne sono felice, penso al tempo che avrò per me e poi fa bene anche a lui

    RispondiElimina
  15. @lizzina @rocciajubba @mammanonbasta le vostre esperienze mi stanno convincendo sempre più. grazie.

    @mammasidiventa insegno ed. musicale e pianoforte nelle scuole medie (se mi chiamano)

    @istinto e @maggie le votre esperienze sono state sicuramente più difficili della mia visto che i bimbi erano così piccoli. i bambini vivono meglio la separazione ma per le mamme deve essere dura...

    @eteVaM anche io volevo cercare una via di mezzo all'inizio (tipo un giorno sì un giorno no) ma le educatrici lo sconsigliano perchè i bimbi non si abituano e non riescono a seguire le programmazioni delle varie attività. loro dicono o al nido o a casa oppure cercare una ludoteca pomeridiana dove però le attività sono perlopiù libere.

    @tatina allora facciamoci coraggio a vicenda e pensa che il loro progetto educativo è sicuramente diverso dal nostro e darà ai nostri piccoli una nuova visione delle cose.

    @francy l'idea del tempo a disposizione solletica anche me rendendomi felice (forse un pò egoisticamente) per quei piccoli spazi che riconquisterò

    RispondiElimina
  16. mi incuriosisce il metodo montessori, ma non lo conosco molto a dire il vero.....
    il prox anno anche io dovrò fare questa scelta....mi aiuti a capire i criteri che dovrei adottare?

    RispondiElimina
  17. ciao didi benvenuta! ho appena scritto un post dove ho indicato alcuni criteri della mia scelta. per quanto riguarda il metodo montessori avevo aperto un blog proprio per parlarne ma poi i miei post si sono indirizzati su altri argomenti. ma ti prometto che ci torno.

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.