lunedì 23 agosto 2010

dorme...finalmente!

ho bisogno di parlare di questi momenti, lo so, sono ripetitiva, ma scrivere mi fa stare meglio. dopo una serataccia fatta di capricci e difficoltà, una nottata praticamente senza chiudere occhio (causa raffreddore con naso chiuso e la cucciola non riusciva a respirare), sono riuscita a far addormentare la cucciola, e sento il bisogno di navigare, navigare tra i vostri blog, scrivere sul mio. i blog mi hanno salvato...l'estate scorsa ero sul filo di un esaurimento nervoso...quando questa vita (cioè non dormire mai) era la routine. quante volte mio marito tornava a casa e mi trovava ancora in pigiama e delle volte piangendo. pochi hanno capito quel mio momento, anzi solo mio marito. neanche mia madre se n'è accorta e non ha capito quanto stavo male. la cucciola non dormiva mai e quando dopo lunghe ed estenuanti ninna nanne o passeggiate nel corridoio, si addormentava si risvegliava dopo non appena mezz'ora. e ricominciava tutto. era così 24 ore su 24, 7 giorni su 7. la mia fortuna è stato avere accanto un marito che non si è mai tirato in dietro e che si alzava nel cuore della notte dandomi il cambio. non uscivamo mai. abbiamo passato l'estate scorsa in casa. la cucciola non dormiva da nessuna parte, nè in macchina, nè nel passeggino, nè a casa di qualcun'altro. e noi poi eravamo sempre stanchissimi per voler vedere il mondo fuori dalle nostre quattro mura. lei, tuttora, si fa prendere da qualsiasi cosa vede, è curiosissima, nulla le passa inosservato, nè alla vista , nè all'udito. è sempre vigile e sveglia. anche in braccio non è mai stata ferma per più di 3 secondi. internet, i blog mi hanno fatto sorridere, mi hanno fatto capire che non ero sola, non provavo solo io quella strana sensazione di cattiva mamma che mollerebbe tutto per riprendersi i suoi spazi. quanto ho letto, quanto mi ha fatto bene. oggi scrivo sul mio blog, sempre in un momento no. abbiamo riconquistato molti spazi, soprattutto la notte e un paio d'ore il pomeriggio. ma le restanti sono faticose. continua ad essere iperattiva e non puoi andare da nessuna parte senza passare il tempo a rincorrerla a destra e a sinistra. in macchina continua a non dormire anche se è mezzanotte. lei per dormire deve stare a casa, nella sua stanza, nel suo lettino al buio e in silenzio. le piace passeggiare, mano nella mano, al passeggino abbiamo già detto addio perchè proprio non ci vuole stare. e allora usciamo e passeggiamo. non ti puoi mai fermare però, altrimenti non resiste, deve scappare via. se vai a a casa di qualcuno non riesce a stare tranquilla per più di 5 minuti, poi vuole andare via o vuole uscire fuori. in macchina il tragitto deve essere breve altrimenti sclera. come ieri sera. devi sempre trovare il modo di intrattenerla. canzoncine, giochi, chiacchiere. ma ci sono momenti in cui non ce la fai. inizia a piangere e tu urli più di lei. lei ci resta male e piange ancor di più. e ti penti di essere uscita. non vuoi andare da nessuna parte. odi le feste, i luoghi in cui si sta tutti insieme, le cene a casa di amici, i viaggi. quanto vorrei partire. guardo tutti i turisti con un pizzico di invidia. siamo a casa. un viaggio sarebbe una sfacchinata inutile. in questo momento, in questi terribili 2 anni, con un caratterino così tutto sembra ancora più difficile. molti mi dicono che l'anno prossimo tutto andrà meglio e che i due anni sono tosti per tutti anche per chi ha i figli calmissimi. forse per noi che veniamo da un primo anno davvero duro, senza quasi più energie, sembra tutto incredibilmente complicato e anche un banale raffreddore ti sembra complicatissimo da gestire. e sto male. incontro un amica e mi lamento, incontro una cugina e mi lamento. sembra quasi che io non sia una brava mamma. forse un giorno se mia figlia leggerà questi post penserà che non le volevo abbastanza bene. per me la maternità è stata piuttosto complicata (c'è una mia amica con una bimba di un'anno che mangia e dorme davvero, sembra una bambola e loro stessi sostengono che è come se la bimba non ci fosse. in effetti è già in attesa di un'altro pupo. io e mio marito non riuscivamo più a stare insieme fino a qualche mese fa!) ma io amo alla follia mia figlia, mi piace essere mamma e non tornerei indietro per nulla al mondo, ma qualche spazietto in più...essere invitati ad una festa ed esserne contenti e non cercare una scusa per non andarci. passerà. lo so. ma questi momenti ho bisogno di tirarli fuori. mi fa stare meglio. non me ne vogliate amiche blogger se parlo sempre dell'iperattività della cucciola. ma ci condiziona davvero tanto. so che un blog deve essere un diario su cui ci scrivi quello che vuoi ma quando sai che molta gente ti legge speri che anche loro non si facciano un'idea sbagliata di te.

27 commenti:

  1. Grazie di essere passata a trovarmi nel mio blog.
    Fai bene a sfogarti, so bene che non è facile la vita coi bimbi piccolissimi, uno o tre che siano.
    Io che ho la primogenita ormai grande, posso assicurartelo, passerà! Stringi i denti adesso, poi vi divertirete!

    RispondiElimina
  2. Io purtroppo non posso esserti d'aiuto, ma penso che sfogarti qui sul blog ti faccia bene e sicuramente ci saranno altre mamme che potranno consolarti meglio di me, o anche soltanto dirti un "coraggio", come me :) Oddio, a leggere questo tuo post un po' mi spavento, perché so che a breve anche la mia vita sarà molto limitata e io, che amo uscire, andare, fare ecc. mi chiedo se riuscirò a reggere, visto che già la gravidanza e il fatto di dover stare a casa mi limitano. Ma so che un figlio comunque è anche altro no? Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Ciao! mi unisco al coro degli incoraggiamenti di gruppo...coraggio! e mi lancio in consigli da due soldi: io nei momenti terribili cerco aiutini vari (integratori, fiori di bach,un bicchiere di vinello...), insomma qualsiasi cosa sia legale e mi possa, anche solo per poco, ridare un po'di carica! da come ne parli sembra che la tua piccola risponda alla descrizione che si fa del "bambino amplificato", conosci il blog genitoricrescono.com? lì se ne parla molto...ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  4. ti capisco bene,
    siamo mamme ma anche donne che cercano uno spazio in più,
    anche a me il blog mi ha aiutata tanto,
    goditi questo momento di ritrovata pace mentre la cucciola dorme...

    RispondiElimina
  5. @slela benvenuta anche a te e ti credo. dai dovrà passare prima o poi.

    @moonaflowers non ti spaventare. il cambiamento arriva e non puoi farci niente. io mi sono adeguata a tutto, un pò ne soffri, ma le gioie che ti dà un figlio sono gigantesche. quello a cui io faccio ancora fatica ad abituarmi è il sonno mancante. quello sì, ti condiziona tanto. io ho amiche che con i bimbi anche molto piccoli riescono a fare qualsiasi cosa tanto se devono dormire dormono. la mia cucciola no. un'abbraccio anche a te.

    @conosco il bellissimo blog di genitoricrescono e nelle descrizioni di silvia sul bambino amplificato mi ci ritrovo completamente...

    @francy sai quant'è durato quel momento...mezz'ora! il tempo di pubblicare il post. grazie per il sostegno.

    RispondiElimina
  6. non devi sentirti in colpa...ti siamo vicine tutte ..è dura a volte insopportabile...fai bene a sfogarti
    un abbraccio

    RispondiElimina
  7. @istinto benvenuta e grazie per il sostegno ne ho bisogno!

    RispondiElimina
  8. tranquilla, passerà... ma ora è quasi impensabile e tu fai bene a sfogarti.

    baciuzzi

    RispondiElimina
  9. Sembra banale, ma poi migliorerà, almeno il dormire. Anche la Principessa si svegliava tre o quattro volte per notte e soprattutto, fino a tre anni circa, voleva che stessi con lei per riaddormentarsi. Così, stanca di passare le notti seduta accanto al lettino, ho preso un letto grande e ho dormito per mesi con lei. Dai quattro anni si sveglia al massimo una volta e si riaddormenta da sola. Invece l'agitazione... beh, io ne ho due con cui a volte ci penso prima di entrare in un negozio affollato, perchè so che l'attesa in coda può diventare pesante. Ma troverai un modo di gestirla, piccole astuzie per affrontare alcune situazioni e evitarne altre. Sei una brava mamma, sei stanca ed è normale a volte crollare, ma è la tua cucciola, le vuoi bene, un modo si trova.

    RispondiElimina
  10. Cara, intanto grazie per la tua visita e per il tuo bellissimo e dolce contributo al mio blog. Poi, leggerti mi ha fatto tanta tenerezza! Non ti preoccupare, sfogarsi fa bene, e poi si sente che adori la tua cucciola, che la ami. Se ti sofghi è proprio perché il senso di colpa nei suoi confronti spinge per uscire, ma ripeto non ti preoccupare, nessuno ti giudica una cattiva mamma. Un abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
  11. Simly tranquilla non penso male di te e non mi sfiora neanche per un attimo che tu sia una cattiva mamma...sfogati pure, io ancora non ne so nulla e mi auguro di avere un po' di fortuna, anche perchè oltre a mio marito non ho nessuno che mi aiuta...ti auguro presto che la cucciola dorma e lasci dormire anche te...baci

    RispondiElimina
  12. Ah! Come ti capisco! Queste vacanze per noi sono state mooolto impegnative sotto questo punto di vista. Tia per fortuna dorme anche se nel bel mezzo della notte si alza e viene da noi, ma lo lascio fare proprio per non far diventare le notti un inferno quotidiano. In questo periodo però non sta fermo un attimo, in casa, per strada, nei locali, lui corre senza sosta, non ubbidisce, rischia di far cadere i camerieri, non sente ragioni, né lo impressionano i castighi o le sculacciate. Non so come fermarlo e lo lascio sfogare nel limite del rispetto di chi ci circonda. Fatto sta che andare fuori con lui sta diventando un impegno. Ti sono vicinissima.

    RispondiElimina
  13. Ti capisco... tanto! Io ero una vera dormigliona e da 20 mesi tutto è cambiato... a volte mi domando come sto in piedi ... quest'ultimo è un periodo quasi buono ma il rimedio che si è trovato è stato il lettone. Non siamo convinti che sia la soluzione migliore ma abbiamo bisogno di un po' di tregua. Hai ragione, il confronto con altre mamme è fondamentale... si sente tutto l'amore che c'è nella tua famiglia... la stanchezza, che c'entra, è un'altra cosa!!! Forza!
    Daniela

    RispondiElimina
  14. Cara, grazie per essere venuta a trovarmi, mi hai dato la possibilità di scoprire il tuo bel blog! Anch'io rivendico la notte come momento di libertà, tutto mio... è una lotta contro il sonno! Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. "forse un giorno se mia figlia leggerà questi post penserà che non le volevo abbastanza bene."
    E' quello che penso io ogni giorno.
    Per questo il blog l'ho svelato a solo 2 persone extra-web e ho smesso di tenere un diario di crescita.
    Belvetta va un pelino meglio ma i primi 15 mesi sono stati un incubo!
    Quest'anno per la prima volta siamo riusciti a fare una settimana intera di vacanza.
    Migliorerà tesoro. Ce la farete. Già avere un marito che ti capisce è tanto. Il mio non capisce manco ora come possa arrabbiarmi dopo che ha "solo" riovesciato la pipì dal vasino per terra, buttato a terra tutti i giochi, tentato di prendere i coltelli da bistecca sulal tavola, ecc...
    E' dura ma ce la faremo. E le nostre figlie saranno FIERE di noi.

    RispondiElimina
  16. Anche la BiBi è moooooolto attiva, forse non così attiva e per fortuna dopo i 6 mesi non ha avuto problemi a dormire...ma ti sono vicina come si sta vicina ad un'amica.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Parlavo del mio periodo quasi buono... dopo la nottataccia appena trascorsa sento il dovere di correggermi... ti abbraccio!!!

    RispondiElimina
  18. @mammalellella scrivere è l'unica arma che resta per stare meglio.

    @ohmamma sì è la stanchezza che fa la sua parte.fisica e psicologica poi ci ho messo pure la dieta e il suo raffreddore...per forza sclero!

    @VD e @unangoloinblu delle volte si continua a vivere con in testa il modello di mamma perfetta che vive solo per i figli e sopporta tutto (che poi rappresenta mia madre che in realtà è così)

    @lizzina esattamente...uscire diventa un'altro impegno!

    @tatina è quello il bello...quando credi che finalmente tutto è andato a posto si ricomincia a non dormire!

    @piccolalory anche il tuo blog e molto carino e lo leggo spesso. è come dici tu vogliamo semplicemente dormire.

    @rocciajubba. mi fai morir dal ridere non solo nei tuoi post ma anche nei commenti. e così che ci sosteniamo. e non ci sentiamo sole. grazie.

    @eteVaM benvenuta sul blog e grazie per il sostegno. ne ho bisogno.

    RispondiElimina
  19. non pensare che ci dia fastidio leggere di queste cose. ci siamo passate o ci stiamo passando tutte quindi sappiamo quant'è importante scrivere e sfogarsi. hai la fortuna di avere un marito che ti sta vicino e ti capisce, non è poco. un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. Fai benissimo a sfogarti e noi mamme blogger conosciamo benissimo la situazione!!non sentirti sola..chi più chi meno ha di momenti di stanchezza e depressione..
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  21. Buongiorno simply,grazie per essere passata da me.Non credo che la tua cucciola rileggendo le pagine del tuo blog pensera´ che non sei stata una buona mamma.Io da piccola sono stata una bambina viziata,volevo essere cullata tra le braccia quando dovevo dormire, e quando mia mamma si fermava di cullarmi aprivo gli occhi e frignavo come non mai. Con mia mamma ho un rapporto bellissimo,malgrado adesso e´ un anno e mezzo che sono in Germania praticamente da "sola"insieme al mio compagno.Non ho amici ed e´ piuttosto dura.Stiamo desiderando un figlio e ci stiamo provando,ma stamattina mi hai fatto tremare :)))) oddio!Scherzi a parte,non ho molta pazienza in genere,ma credo che essa viene quando hai un figlio tuo.Che dirti...immagino che sara´ dura,ma ormai sei a buon punto.Presto insieme alla tua cucciola potrai fare tante di quelle cose e verrai ripagata di tutte le notti insonni. Ti abbraccio anche se virtualmente,ma con il cuore. I blog e la vita da internauta ti aiuta a non sentirti meno sola.

    RispondiElimina
  22. @valentina grazie. e infatti grazie a voi che non mi sento sola...

    @wanesia se anche tu eri così ho buone speranze che tra noi vada tutto bene da grande. è dura ma pensa che nei momenti positivi anche a me vien voglia di farne un'altro presto, quindi non ci pensare!

    RispondiElimina
  23. Mi a piaciutto leggere questi pensieri, e mi ha fatto pensare con mio pri o figlio. Ora a anni e mezzo, e fino a tre anni non abbiao dormito bene. Dopo tutto è canviato!!! ora dorme fino che lo svegliamo!! Ho un'altro bambino di 9 mesi, lui è più calmo anche non dorme tantissmo...

    Esther ( Barcelona )

    RispondiElimina
  24. @esther è un piacere averti tra i miei commenti perchè ho un debole per barcellona. è nel mio cuore perchè ci sono stata in viaggio di nozze. si prima o poi dormirà, andrà meglio. ma quando non si dorme ti fa paura anche pensare ad una secondo figlio. chissà che non sarà dormiglione e avrò una nuova idea di maternità! a presto

    RispondiElimina
  25. Non sai quanto bene ha fatto a me leggerti! E' la prima volta che passo e ritrovare i miei pensieri, i miei timori, le mie insoddisfazioni... mi ha dato un pò di forza! Forza nel dirmi che mia figlia non è strana, che non è l'unica e che prima o poi passerà! Anche io di tanto in tanto ho bisogno di sfogarmi e anche se sul blog lo faccio poco e cerco di trovare il ato ironico, solo mio marito sa come sto e cosa passiamo! Poi però la guardo giocare e sorridere e penso che, oltre a una bella pennica e magari a una settimana alle Maldive, ciò che desidero è vederla sempre così allegra, curiosa e bella! Courage, ce la possiamo fare! Una mamma ;)

    RispondiElimina
  26. @antonella è la frase che ho sempre detto anche io...solo mio marito può capirmi perchè davvero certe notti le devi vivere per capire che significa viverle per due anni...ma mi ritrovo davvero nelle tue parole mia figlia è l'allegria, la gioia, l'energia fatta persona...ed è questo che ci dà la forza di riuscire ad affrontare le giornate privati del sonno!

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.