sabato 3 luglio 2010

sicurezza? sempre e ovunque!

sono appena tornata da una cena con i parenti, una di quelle sere che si svolgono una volta l'anno con zii, zie e cugine che arrivano da diverse parti d'Italia con le solite "com'è cresciuta!", "ma adesso somiglia più a te!", "no, più al papà" etc. etc. e fin qui tutto normale anzi, è sempre una gioia poter stare tutti insieme. quello che proprio non mi va giù è quando tutti, e dico tutti, si prendono il diritto di dire come ti devi comportare con tua figlia, come se quasi due anni da mamma non bastassero a convincerli che forse le tue idee le hai e il tuo modo di essere mamma pure, soprattutto in tema di sicurezza. mi spiego siamo stati in una casa in campagna, tavola apparecchiata all'aperto in un grande spazio delimitato da gradini in pietra con spigoli rigorosamente taglienti che portano in un appezzamento di terra ricco di pietre, muretti molto bassi, su cui la cucciola poteva tranquillamente salirci sopra, una discesa che conduce ad un altro orticello, una tinozza di quelle in pietra che basta poco per caderci dentro, il tutto accompagnato da una piccola luce solo sul tavolo, il resto nel buio della campagna...come  potete immaginare ho passato tutto il tempo dietro la mia cucciola che andava di qua e di là, cercava di salire sul muretto "no scendi!", andava verso la discesa buia "no, amore lì è buio, non vedi niente e puoi cadere!" (ovviamente non uso frasi del tipo lì c'è il lupo che ti mangia), su e giù dal gradino "no di lì, attenta al gradino, è troppo alto"...insomma tanti di quei pericoli insieme che neanche riesco a farveli immaginare e non sto esagerando. e che mi dicono?..."ma lasciala stare un pò!" - "non devi fare così!" -  "ma lasciala correre!" - "vedrai che non ci va sul muretto!" - "ma falla andare al buio altrimenti le fai nascere delle paure!"... e sì, tanto che fa se camminando al buio si spacca la testa o si arrampica sul muretto o mi cade nella tinozza e io, perchè credevo che non l'avrebbe fatto, sono lontana e non faccio in tempo ad impedirlo? ma vi rendete conto! ha solo 21 mesi, non capisce il pericolo, non sta un'attimo ferma, ha appena scoperto che può arrampicarsi ovunque e in una situazione di tale rischio vengo etichettata come una mamma esagerata? la sicurezza va applicata in tutti i momenti della vita del bambino, sicurezza in auto, sicurezza a casa, sicurezza all'aperto e quando il luogo non è per niente sicuro è la mamma che non deve sottovalutare nulla...questo non significa essere apprensive, perchè quando il pericolo c'è e si vede bisogna evitare assolutamente di mettere a repentaglio la salute dei nostri figli. gli occhi di una mamma a quanto pare vedono dove quelli degli altri non arrivano!
Questo post partecipa al
blogstorming

2 commenti:

  1. come ti capisco... è vero che spesso con il primo figlio si è un pò apprensivi... ma i bambini piccoli non vanno mai lasciati soli e persi di vista neanche per un momento. e non ti è mai capitato di ricevere passaggi da persone che non hanno il seggiolino e dover rifiutare, sentendoti in difficoltà perchè ti senti giudicata come una mamma fissata, esagerata, eccessivamente rigida...???

    RispondiElimina
  2. @cosmicmummy benvenuta sul blog. anche a me capita. sono seggiolino dipendente! quanto ti senti esagerata in quei casi. molti non comprendono. poi senti in giro quante cose accadono per essere superficiali o distratti.

    RispondiElimina

questo blog è un angolo fatto di pensieri, emozioni, idee e riflessioni e il tuo commento è davvero prezioso perchè è solo col confronto che si migliora ogni giorno.
Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.